Tragedia in Calabria: muore soffocata bimba di 7 mesi, fermata la madre

La donna è stata accusata di omicidio volontario aggravato

neonataE’ stata fermata la donna di 37 anni di Cosenza che avrebbe ucciso la figlia di soli 7 mesi, soffocandola probabilmente con un cuscino  e dopo essersi resa conto di quanto accaduto, la donna ha tentato di togliersi la vita ingerendo dei barbiturici. Il fatto è accaduto nel centro storico di Cosenza, in una traversa di corso Mazzini. La donna è stata accusata di omicidio volontario aggravato e attualmente si trova piantonata dai carabinieri in ospedale, dove è stata portata dopo che il marito al rientro a casa ha trovato la piccola in fin di vita e ha allertato il 118. Il provvedimento è stato emesso dalla Procura di Cosenza. Sul fatto indagano i carabinieri. Al momento dalle prime ricostruzioni, sembra che la donna da un po’ di tempo, diceva di essere stanca per il fatto che la notte la bambina non la faceva dormire.