Terrorismo in Calabria: rimane in carcere il marocchino sospettato di collegamenti con l’Isis

Il marocchino arrestato in Calabria, rimane in carcere

mehdi (2)Il marocchino arrestato a Luzzi nel cosentino il 25 gennaio, Mehdi Hamil, con l’accusa di auto-addestramento ai fini di terrorismo internazionale, rimane in carcere. Il giovane rimane tra le sbarre perchè prove dimostrerebbero che il giovane avesse intenzione di unirsi alle milizie dell’Isis. Il Tribunale del riesame non ha accolto la richiesta di liberazione presentata dal legale di fiducia.