Serie B, il Crotone torna a vincere ed è sempre più vicino alla serie A: +10 sui playoff, delirio allo Scida [FOTO]

Serie B, Crotone-Vicenza 2-0 allo Scida: calabresi sempre più vicini alla promozione in serie A, 10 punti di vantaggio sui playoff

LaPresse/Francesco Mazzitello

LaPresse/Francesco Mazzitello

Il Crotone ritrova la vittoria dopo i due pareggi consecutivi con Salernitana e Pro Vercelli: Vicenza battuto 2-0 oggi pomeriggio allo Scida di fronte a oltre 8.000 spettatori in delirio per una situazione di classifica da sogno. Vantaggio al 39° con Federico Ricci, 21enne della Roma autore di una stagione straordinaria con la maglia rossoblù: 9 reti e 5 assist fino al momento. Raddoppio del solito Budimir su rigore al 94°, per il 24enne croato di proprietà del club calabrese è il 13° centro stagionale in campionato, condito da 4 assist.

Con questa vittoria il Crotone torna vicinissimo al Cagliari capolista (appen a 2 i punti che separano le due squadre lanciatissime verso la promozione in serie A), ma soprattutto distanzia ulteriormente tutte le altre. I pitagorici, infatti, hanno adesso ben 10 punti di vantaggio sul Pescara terzo, 13 sul Cesena quarto, 16 su Novara, Virtus Entella e Spezia rispettivamente quinta, sesta e settima. Mai in questa stagione il Crotone aveva avuto un simile vantaggio sui playoff. Dieci punti sono tanti, soprattutto se si considera che nelle ultime 4 partite il Crotone ha ottenuto 2 vittorie e 2 pareggi e il Pescara terzo appena 3 pareggi e una sconfitta. Anche le altre squadre che lottano per i playoff sono in difficoltà tranne la Virtus Entella che oggi ha ottenuto la terza vittoria consecutiva, ma è lontanissima dal secondo posto che vale la promozione diretta.

A ormai 14 partite dalla fine del campionato, al Crotone non rimane che gestire un vantaggio tale da poter consentire alla città jonica di poter festeggiare la storica promozione in serie A addirittura ad aprile. Adesso si torna subito in campo martedì 1 marzo per il turno infrasettimanale con la trasferta di Livorno. I toscani sono in crisi e si ritrovano clamorosamente invischiati nella lotta per non retrocedere. Poi sabato allo Scida arriva l’Ascoli che oggi ha fermato il Pescara sul risultato di 2-2. Altri 180 minuti per continuare a sognare.

Le foto:

LaPresse/Francesco Mazzitello
LaPresse/Francesco Mazzitello
LaPresse/Francesco Mazzitello
LaPresse/Francesco Mazzitello