Regione Calabria, il 18 marzo seminario nazionale degli OIV delle regioni italiane

Palazzo-Campanella-Regione-CalabriaLa Regione Calabria, su impulso del Vicepresidente della Giunta, prof. Antonio Viscomi, ha organizzato per il prossimo diciotto marzo, nella sala “Verde” della “Cittadella” regionale, un Seminario a carattere nazionale, per il quale è stato chiesto il patrocinio della Conferenza dei Presidenti delle Regioni, con i componenti degli Organismi Indipendenti e dei Nuclei di Valutazione delle Regioni e delle Province autonome. L’incontro di studio – informa una nota dell’Ufficio stampa – è finalizzato ad avviare una riflessione che, partendo dalle esperienze concrete maturate nelle regioni, evidenzi i risultati conseguiti e le prospettive, anche in concomitanza con l’avvio del nuovo ciclo di programmazione comunitaria 2014-2020, focalizzando l’attenzione sull’effettiva utilità dei sistemi di misurazione della performance, organizzativa e individuale, quale leva per monitorare le performance della fase attuativa della programmazione comunitaria. Tale momento di confronto è in linea con l’esigenza che l’avvio della nuova programmazione sia accompagnato dall’attuazione delle misure previste dai Piani di Rafforzamento Amministrativo che costituiscono una leva fondamentale per consentire all’organizzazione delle regioni di affrontare adeguatamente le sfide poste dagli obiettivi tematici dei Programmi operativi regionali, anche attraverso una opportuna incidenza sulla valutazione individuale. Finalità del seminario sono: favorire lo scambio delle diverse metodologie adottate e delle prassi valutative sviluppate, ponendo a diretto contatto gli organismi preposti alla valutazione; stimolare una riflessione sui risultati conseguiti ed analizzare le criticità ed i percorsi di miglioramento intrapresi; individuare, partendo da casi concreti, le condizioni di efficacia della valutazione al fine del cambiamento organizzativo e della crescita del personale; avviare, anche mediante l’individuazione di obiettivi comuni, un percorso costante di confronto e collaborazione tra le varie realtà regionali. Una tavola rotonda finale concluderà la giornata di studio con la partecipazione di attori istituzionali in grado di rappresentare al meglio le esigenze di un equilibrio dinamico tra certezza, giustizia ed efficienza (intesi alla stregua di interessi fondamentali rispettivamente di trasparenza, anticorruzione e performance). L’incontro è aperto ai dirigenti della Regione Calabria ed ai componenti degli organismi di valutazione e ai dirigenti responsabili delle risorse umane e delle strutture preposte al controllo strategico e di gestione delle regioni e dei principali enti territoriali calabresi. Saranno presenti autorevoli relatori provenienti dalle seguenti regioni: Trentino Alto Adige, Provincia Autonoma di Trento, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Piemonte, Lombardia, Toscana, Abruzzo, Umbria, Lazio, Puglia, Basilicata. Si tratta di un evento che viene realizzato per la prima volta in Italia, dall’entrata in vigore del d.lgs. 150/2009, e presenta una rilevanza significativa sia perché si svolge in Calabria e sia per l’alta adesione, sintomo di una esigenza diffusa di confronto e di scambio di esperienze. Nei prossimi giorni verrà diffuso il programma definitivo del seminario e la scheda di adesione.