Regione Calabria, depositato un ordine del giorno sull’A3: le perplessità della Cgil

nuova Autostrada A3 Salerno Reggio Ciucci Oliverio Morosini foto simone pizzi (64)“Abbiamo appreso, attraverso la stampa che alcuni Consiglieri Regionali hanno depositato un ordine del giorno, al riguardo dell’A3 Salerno-Reggio Calabria. Pur apprezzando l’iniziativa, la CGIL di questo territorio, da sempre impegnata sul versante dell’ammodernamento dell’INTERA A3 Salerno-Reggio, trova almeno discutibile che nell’ordine del giorno si citano solo determinati tratti, ancora da ammodernare, trascurandone tutti gli altri. Senza voler alimentare polemiche o attivare pericolose strumentalizzazioni, la CGIL nel suo insieme, partendo dall’antico punto di proposta che è stato sempre che, al SUD serviva una moderna e nuova infrastruttura autostradale di effettivo collegamento tra il SUD e Il NORD del nostro Paese, ritiene che occorra rilanciare una proposta “Unitaria” che possa almeno completare l’ammodernamento dell’intera SA-RC”, scrivono in una nota Pacifici e De Felice della Cgil Reggio-Locri. “Proprio per questo -proseguono- invitiamo i Consiglieri Regionali a ribadire questo concetto sopra citato, affinché anche il tratto della cosiddetta Costiera di Pizzo e il tratto che da Campo Cabro arriva a Reggio Calabria, facciano parte di una vera progettazione di ammodernamento e di finanziamento così come originariamente sancito. La CGIL a ogni buon conto proseguirà questa battaglia, che è di civiltà senza trincerarsi dietro pericolosi e inutili campanilismi che originano solo “ GUERRA FRA POVERI””, concludono.