Regione Calabria, approvate dal Consiglio le modifiche alla legge regionale sull’esodo

Palazzo-Campanella-Regione-CalabriaDopo la relazione del consigliere Sergio sono stati approvati – all’unanimità dai 22 consiglieri presenti –  i cinque articoli “riguardanti disposizioni in materia di personale della Regione Calabria”.

“Non è uno scherzo di Carnevale -scrivono in una nota Luciana Giordano ed Adolfo Romeo della Cisl- pare che i dipendenti lg 34/02 siano stati inclusi nella suddetta deliberazione n.93, infatti nella relazione a firma del Segretario avv. Maria Stefania Lauria viene specificato che la presente proposta di modifica della legge regionale 29/2015, avente quest’ultima, quali destinatari il personale di ruolo della Giunta del Consiglio Regionale, compreso il personale di cui all’art 1 della l.r. 22 giugno 2015 n.14: dunque -proseguono- tutto il personale a suo tempo decentrato alle Province di cui alla legge di riordino “Disposizioni urgenti per l’attuazione del processo di riordino delle funzioni a seguito della legge 7 aprile 2014, n.56”.  Per cui a questo punto bisognerà attendere che la Giunta Regionale – per il proprio ambito di competenza – provveda con regolamento di attuazione alla definizione dei criteri e delle forme di incentivo, nonché alla risoluzione consensuale del rapporto di lavoro per verificare di fatto l’applicabilità e la validità del suddetto provvedimento legislativo ai dipendenti interessati”, concludono.