Reggio, si è conclusa la XVII giornata internazionale della guida turistica

Neto-Mazzitelli-Vazzana

L’incontro/esposizione “Esploratori e Viaggiatori: alle origini del Turismo” organizzata dalla sezione provinciale dell’AGTC – Associazione Guide Turistiche della Calabria e curata dalla Biblioteca Comunale di Reggio Calabria presso la Villetta De Nava, sede storica della biblioteca cittadina ha concluso con successo lo scorso sabato 20 febbraio le manifestazioni locali previste nel più ampio contesto della XXVII Giornata Internazionale della Guida Turistica, un evento istituito dalla World Federation of Tourist Guide Associations e promossa in Italia dall’Associazione Nazionale Guide Turistiche. In Calabria,  l’ AGTC ha  partecipato attivamente alle manifestazioni organizzando una serie di visite guidate gratuite a cittadini e turisti in tutta la regione, privilegiando siti usualmente fuori dai tour tradizionali o beni normalmente non visibili al pubblico. In particolare, a Reggio Calabria la scelta è caduta sulla Villetta De Nava, una splendida costruzione liberty del dopo terremoto che ha costituito per anni la sede storica della Biblioteca Comunale. L’evento è stato occasione per una mostra monotematica straordinaria curata dalla Biblioteca col patrocinio del Comune e fortemente voluta dalla direttrice dott.ssa Maria Pia Mazzitelli. Nel corso della mostra, sono stati esposti, tra l’altro, antichi volumi del geografo ottocentesco Francesco Costantino Marmocchi e una rarissima copia di Tabula Peutingeriana del XII-XIII secolo, riproducente una dettagliatissima mappa romana dell’Età Imperiale. I membri della sezione provinciale dell’AGTC, rappresentati dalla dott.ssa Paola Vazzana, hanno accompagnato i tantissimi visitatori presenti alla scoperta dei pezzi in mostra con attente e puntuali illustrazioni. L’esposizione è stata seguita da un incontro pubblico al quale hanno partecipato anche il dirigente del settore cultura Marcello Cammera e l’assessore comunale al Turismo ed alla Promozione e Immagine della Città, Mattia Neto in rappresentanza del sindaco Giuseppe Falcomatà.

Nel corso dell’incontro è stato evidenzNeto-Mazzitelli-Vazzanaiata l’importanza del ruolo della guida turistica abilitata, quale professione principale e determinante per la valorizzazione del territorio e dei suoi beni storici, paesaggistici e culturali. Il tema conduttore dell’incontro è stato illustrato da una ricca ed interessante relazione della dott.ssa Vazzana che, ripercorrendo dal punto di vista storico e sociologico la nascita del turismo come oggi lo conosciamo, ha ricordato – tra l’altro la figura di colui che può essere considerato il primo turista moderno, il nostro conterraneo Giovanni Francesco Gemelli Careri, un giurista di Radicena (oggi Taurianova) che nel 1685 condusse un viaggio attorno al mondo, il quale successivamente descritto in alcuni suoi libri fornì a Jules Verne l’ispirazione per il romanzo “Il giro del mondo in 80 giorni”. La direttrice della Biblioteca Comunale (nonché dell’Archivio Storico Diocesano) dott.ssa Maria Pia Mazzitelli ha espresso viva soddisfazione per la riuscita dell’evento e si è augurata che simili manifestazioni si ripetano con maggiore frequenza coinvolgendo la Biblioteca, una risorsa culturale pubblica che conserva un enorme e ricchissimo patrimonio bibliografico che aspetta solo di essere (ri-)scoperto, protetto e adeguatamente valorizzato, una struttura che deve essere realmente considerata nella disponibilità piena ed attuale di tutti i concittadini. La dott.ssa Paola Vazzana ha pubblicamente ringraziato, a nome della sezione reggina dell’AGTC, la dott.ssa Mazzitelli e l’architetto Cammera per l’attenzione e la grande disponibilità prestate nella preparazione della giornata e la cura nell’allestimento della mostra e si è altresì augurata che questa occasione costituisca l’inizio di una più intensa e fattiva collaborazione tra il Comune e le guide abilitate del territorio. Si  è trattato, in definitiva, di un positivo e virtuoso esempio di sinergia tra le potenzialità dell’amministrazione comunale e la coinvolgente voglia di fare di una associazione dinamica come l’AGTC che vuole crescere assieme alla Regione in cui opera. Un esempio che molti cittadini sperano non resti isolato.