Reggio, sequestrata droga nel carcere di Arghillà

La polizia penitenziaria del carcere di Arghillà a Reggio ha sequestrato droga destinata ad un detenuto

carcereArghillaBrutta sorpresa per gli agenti di polizia penitenziaria del carcere di Arghillà: sono state sequestrate dosi di droga che erano all’interno di un pacco destinato ad un detenuto. La notizia è stata resa nota da Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del Sappe, e Damiano Bellucci, segretario nazionale.“La sostanza – affermano i sindacalisti – è stata inviata alla Questura di Reggio Calabria per i controlli necessari. Il fenomeno della droga in carcere è particolarmente diffuso, anche perché i detenuti tossicodipendenti sono tanti, ma l’amministrazione penitenziaria stenta ad attrezzarsi in maniera adeguata, anche con unità cinofili che, seppur previste dall’ordinamento, sono presenti solo in alcune regioni, tra cui non c’è la Calabria”.