Reggio, scuola e ANPEC: alla Provincia il seminario sui Bisogni Educativi Speciali

Organizzato dall’Istituto Comprensivo Galluppi-Collodi-Bevacqua, insieme ad ANPEC, l’Associazione Pedagogisti Clinici, il Seminario sui Bisogni Educativi Speciali si è svolto presso “Palazzo Corrado Alvaro”, alla presenza delle istituzioni e di docenti delle scuole di tutta la provincia di Reggio

seminario anpec galluppiLa scuola reggina ha accolto l’invito del Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Galluppi-Collodi-Bevacqua, Mariantonia Puntillo, al Seminario sui Bisogni Educativi Speciali organizzato con l’ANPEC, Associazione Pedagogisti Clinici. La sala conferenze della Provincia di Reggio Calabria – si trasmette – gremita di docenti delle scuole di ogni ordine e grado provenienti da tutta la provincia, è stata teatro di una forte occasione di confronto e di formazione su una tematica quanto mai complessa e delicata quale è quella dell’inclusione ed integrazione degli alunni che manifestano un disagio nel percorso formativo.

Il Seminario, frutto di un Protocollo di Intesa con l’Anpec, l’ANDIS, l’Ufficio Scolastico Territoriale e il Consiglio Provinciale di Reggio Calabria, è il primo di una serie di incontri di formazione che vogliono offrire al personale scolastico strumenti  operativi  e supporto concreto per migliorare la strategie dell’inclusività.

Presenti la dott.ssa Daniela De Blasio, l’onorevole Francesco Cannizzaro, il presidente del Consiglio provinciale Antonio Eroi, l’assessore alla Cultura e Legalità Lamberti-Castronuovo.

Con le note musicali dell’orchestra, la Scuola Galluppi, individuata dall’USR Calabria Centro Territoriale Per l’inclusione, ha espresso la più viva solidarietà al Dott. Giuseppe Bombino, che applaudito dai presenti, ha sollecitato la Scuola a trasmettere valori di legalità e alti contenuti morali.

La dott.ssa F. Cartellà, direttore ANPEC Calabria, ha ribadito l’importanza di creare alleanze e sinergie territoriali nel settore educativo, base fondamentale per incentivare una crescita armoniosa dell’alunno con bisogni educativi speciali e sostenere nel percorso i genitori e i docenti.

Un’ opportunità per il mondo della scuola di fare rete con le agenzie educative e le professionalità presenti sul territorio calabrese, in ottica di rinnovamento e apertura.

Tanti i punti del Protocollo d’Intesa per la formazione dei docenti, l’apertura di uno sportello d’ascolto “spazio educativo genitori” che sarà collocato alla scuola Galluppi, e infine un’attenzione particolare alla scuola secondaria di 2°grado, di cui i docenti chiedono a gran voce formazione sulle metodologie e le strategie di intervento inerenti i bisogni educativi speciali.