Reggio: presentato al Museo il calendario “Arte e Cultura Archeologica” [FOTO]

Il calendario è stato realizzato dalla Camera Regionale Arte e Moda Calabria in collaborazione con l’Istituto d’Istruzione Superiore “Euclide” di Bova marina

2016-02-13 15.44.45I volti puliti e mediterranei di ragazze e ragazzi ,mescolati con i reperti archeologici del Museo Archeologico di Reggio Calabria e il Museo Archeologico e Casino Macri di Locri ed il tocco di magica eleganza e storia degli abiti della Camera Regionale Arte e Moda Calabria. Tutto questo diventa un suggestivo susseguirsi di pagine del calendario “Arte e Cultura Archeologica” ,realizzato con modelle e muse d’eccezione:gli studenti dell’Istituto Studi Superiore Euclide di Bova. La presentazione del calendario ,moderata da Eva Giumbo ,diventa l’occasione per comprendere come le sinergie del mondo scolastico ,che interagisce con il mondo dell’Arte e della moda, possa essere veicolo di socializzazione e alternanza didattica imprenditoria. Il presidente della Camera Regionale Arte e Moda Calabria , Pino Bruzzese apre la presentazione spiegando la motivazione della scelta tematica “Per il quarto anno realizziamo un calendario e abbiamo pensato di dare la ribalta a gente comune,agli studenti ed in sinergia con l’Istituto Euclide di Bova e la dirigente Carmen Lucisano,abbiamo fatto diventare protagonisti dodici studenti.La bellezza dei reperti archeologici viene mescolata alle immagini.” Fotografie belle, realizzate da Lorenzo Amadeo ,con Il make up di Roberto Aloisio. Il sorriso del dirigente scolastico Carmen Lucisano testimonia la soddisfazione per un percorso culturale importante. “Come scuola siamo al centro di tante attività , abbiamo voluto fare capire come le ragazze possano essere protagoniste rimanendo se stesse. È stato realizzato un calendario senza filtri, senza ritocchi e questo rende merito alla bellezza grecanica e mediterranea con un ruolo da protagonisti ,senza trucchi per mantenere i propri lineamenti, con molta bravura per chi ha lavorato dietro al calendario realizzato a Reggio e Locri.La mission della scuola è quella di non essere sudditi di nessuno ,ma protagonista positiva nella realtà locale .” La semplicità delle immagini coglie le espressioni dei volti ,con gli splendidi abiti che diventano il trait de union tra modelli e reperto archeologico. Un calendario molto bello, semplice ed elegante. Il prof. Nunzio Tripodi ,responsabile del backstage racconta le varie fasi di lavorazione “Dietro la realizzazione c’è tanto sacrificio, con gli studenti che non sono abituati alle luci del set..C’è stata una grande sinergia tra tutti .Le ragazze e i ragazzi fotografati con la loro presenza hanno reso mobile la staticità dell’opera archeologica ,esaltando la bellezza degli abiti e rendendo protagoniste opere e location. In questo modo siano riusciti a creare una didattica performante. “ Il discorso sull’importanza dell’arte e della contaminazione tra scuola, musei e storia è testimoniato dalle parole conclusive del dott. Giacomo Oliva ,coordinatore ufficio educazione e ricerca del Museo Nazionale della Magna Grecia. “Dobbiamo rivalutare la nostra cultura, il nostro patrimonio archeologico e questo calendario è un esempio della bella sinergia tra scuola, moda ed arte.”. Dodici mesi da sfogliare, con la bellezza degli abiti della Camera Regionale Arte e Moda Calabria, con i gioielli di Sara Bruzzese ,con i volti espressivi e naturali degli studenti dell’Euclide che esaltano i tratti somatici mediterraneo grecanici e la bellezza eterna dei Bronzi di Riace ,della Testa di Basilea e degli altri reperti archeologici. L’elenco delle Muse del calendario è rappresentato dai nomi degli studenti dell’Euclide di Bova:Mangiola Laura,Tritescu Rossana, Falco Simona,Sclapari Caterina ,Romeo Mariangela,Neri Rosa Pia,Guarnaccia Federica ,Tripodi Alessandra,Stellittano Giusi,Meduri Lorenzo,Franze’ Salvatore,Zaccuri Melissa,Principato Stefania,Proietto Laura ,Condemi Valentina. Un lungo anno duemilasedici ,appeso alle pareti tra “Arte e Cultura Archeologica”.