Reggio, Old Star Game: consegnato un assegno di 4.500 euro al presidente di Operation Smile, Santo Versace [FOTO]

Beneficenza: conclusasi la prima edizione dell’Old Star Game tenutasi a Reggio Calabria, a Santo Versace, Presidente della Fondazione Operation Smile Italia Onlus, sono stati consegnati 4.500 euro

Ale Nava e Santo Versace consegna assegnoCon la consegna dell’assegno al Presidente della Fondazione Operation Smile Italia Onlus, Santo Versace si è ufficialmente conclusa la prima edizione dell’Old Star Game, l’iniziativa di beneficenza tenutasi a Reggio Calabria lo scorso 10 gennaio. Vecchie glorie del basket neroarancio e la Nazionale Italiana Basket Master si sono sfidate in una gara amichevole, in occasione dei 50 anni della Viola Reggio Calabria, al PalaCalafiore davanti ad oltre 2500 spettatori.

Il ricavato dalla vendita dei biglietti d’ingresso al palazzetto e della vendita delle maglie dei giocatori della Viola, attraverso un’asta su Ebay, ammonta a 4.500 euro che sono state consegnate dall’organizzatore dell’evento Ale Nava al Presidente della Fondazione Operation Smile Santo Versace nei giorni scorsi a Milano.

“E’ stato un sogno coltivato negli anni e dedicato a tutti i tifosi che hanno nel loro DNA i colori neroarancio. Ai calabresi il dovere di valorizzare sempre più la loro terra ricca di cultura, tradizioni e bellezze”, ha dichiarato Ale Nava.

Visibilmente emozionato, Santo Versace ha ringraziato l’organizzazione “per aver pensato alla Fondazione ed ai nostri piccoli. Nel mondo nascono circa 200 mila bambini malformati e bisogna operarli entro il primo anno di vita, è questa la mission di Operation Smile”. Versace ha ricordato anche alcuni episodi avvenuti durante la sua presidenza: “abbiamo portato a Reggio Calabria quattro atleti che poi hanno vinto l’oro olimpico  (Ginobili, Montecchia, Delfino, Palladino) e tra questi uno che ha già conquistato 3 titoli NBA. Su Ginobili furono profetiche le parole di Sandro Santoro. Questo – mi disse dopo averlo visto – farà l’NBA”. La chiacchierata con Santo Versace si è inevitabilmente spostata su Reggio: “Io non ho mai lasciato Reggio, è il corpo che se n’è andato, ma la mente è ancora lì”.