Reggio, Massimo Ripepi responsabile regionale degli enti locali di Fratelli d’Italia: “fare politica cristianamente” [FOTO e VIDEO]

Il consigliere di minoranza Massimo Ripepi, a qualche mese di distanza dalla sua scelta di lasciare Forza Italia, entra nel partito Fratelli d’Italia, presieduto da Giorgia Meloni. Il suo nuovo incarico sarà quello di responsabile regionale degli enti locali

massimo ripepi fratelli d'italia (8) - CopiaE’ stata da poco ufficializzata in conferenza stampa la notizia trasmessa ormai da giorni: Massimo Ripepi sarà responsabile regionale degli enti locali del partito di Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia.

Il consigliere di minoranza in seno al Consiglio comunale di Reggio Calabria continuerà, pur ricoprendo il suddetto ruolo, ad assumersi i propri impegni come Delegato alle Città Metropolitane della Commissione Politiche Istituzionali e Riforme dell’ANCI Nazionale e  come Membro del Coordinamento dei Sindaci delle Città Metropolitane dell’ANCI Nazionale.

Un ulteriore incarico politico, dunque, che Ripepi si è mostrato fiero di ricoprire, affiancato stamane nella Sala Conferenze del Palazzo della Provincia da esponenti di spicco del partito: l’On. Carlo Fidanza (Coordinatore Nazionale Enti Locali Fratelli d’Italia), il Sen. Domenico Kappler (Commissario Regione Calabria di Fratelli d’Italia) e Giuseppe Quattrone, il quale ha letto ai presenti un messaggio dell’Arch. Pasquale Romeo, Commissario provinciale di Reggio Calabria di Fratelli d’Italia: dalle parole di Romeo si evince “piena soddisfazione in merito all’ingresso di Ripepi in Fratelli di Italia, contraddistinsi per il suo impegno politico”.

Il messaggio di Pasquale Romeo, infine, ricalca un pensiero basilare espresso più volte questa mattina: cercare di riportare in città un nuovo modo di fare politica sulla base di valori cristiani.

Un occhio di riguardo, dunque, verso Reggio, ma verso tutta la Calabria: ne è convinto anche il Sen. Kappler nel dire che “nel corso di un anno abbiamo attraversato il territorio calabrese con l’obiettivo di divenire il punto di riferimento per la ricostruzione di un vero centro destra nella Regione”.

massimo ripepi fratelli d'italia (1) - Copia“Confrontarsi, fare tesoro delle esperienze degli altri e anche degli errori commessi in passato”, sulla base di queste premesse, Domenico Kappler intende descrivere attraverso le sue parole un partito che guarda al futuro, senza voltarsi indietro, andando a ricercare le migliori risorse possibili per metterle in rete e riconquistare anche la Calabria.

“È quasi un anno che ho affrontato su invito di Giorgia Meloni – ribadisce Kapplerl’impegno di rimettere insieme la nostra comunità politica. Siamo pronti le prossime amministrative”.

Una sala gremita di persone quella di oggi, che ha visto la presenza di alcuni consiglieri dell’opposizione cittadina e un noto esponente della destra storica reggina, il Senatore Caridi.

“La mia sfida è quella di cercare di portare i valori cristiani nella politica”, ha esordito Massimo Ripepi, commuovendosi nel ricordare il fondatore del movimento “Pace”, Gilberto Perri, anche lui impegnato nel dare un contributo in tal senso alla società.

“La nostra città – prosegue Ripepiè stata commissariata solo per ragioni politiche, per fare fuori un uomo politico, oggi è chiaro. Noi come movimento cercavamo una collocazione all’interno di un grande partito, che ci potesse dare garanzie di verità e giustizia. E ciò lo abbiamo trovato nel partito di Giorgia Meloni, all’interno del quale vogliamo cercare di costruire da servi, e non da padroni, una destra sociale cristiana, che difenda i valori cristiani e un’Italia massacrata da un’Europa che dà ordini anti-cristiani. Vogliamo ripartire per costruire una Reggio e una Calabria giusta. Si può assolutamente dire – chiosa Massimo Ripepi che si può fare politica cristianamente”.

massimo ripepi fratelli d'italia (3)“Valori che vanno portati nella politica, che è la più alta espressione di impegno sociale”, aggiunge l’On. Fidanza, il quale crede fortemente nella tradizione nel voler affermare, tra le altre cose, i diritti dei bambini in merito alla difesa della famiglia naturale.

“Crediamo – continua a dire Carlo Fidanzache la solidarietà non sia appannaggio della sinistra: la vera solidarietà e socialità è garantire a tutti le stesse condizioni di partenza, e naturalmente il merito farà il seguito”.

Si pronuncia anche riguardo l’immigrazione l’On. Fidanza, sostenendo la tesi per cui sia giusto aiutare “a casa loro” tutti i disperati che lasciano la propria terra, così da fare in modo che non vengano sfruttati nel nostro Paese, “vendendoci ciò come modello di integrazione e solidarietà”.

Si conclude così la conferenza stampa odierna, con l’annuncio di un prossimo appuntamento in Calabria alla presenza di Giorgia Meloni, presidente nazionale di Fratelli d’Italia.