Reggio, Mary Caracciolo sull’annuncio “anti-buche” del Sindaco: “questioni di ordinaria follia”

Reggio, “le buche non vanno coperte le buche, vanno rifatte le strade”

buca (1)“Assistiamo in questi giorni ai primi lavori di riqualificazione urbanistica, strettamente legata al problema del manto stradale reggino. Lo stanziamento di 195 000 €, dovrebbe, il condizionale è d’obbligo, essere destinato al rifacimento delle strade nel nostro territorio solo come manutenzione ordinaria e speriamo “a regola d’arte”, in attesa  di quei provvedimenti puntuali suggellati nella relazione programmatica 2015-2017 in cui si legge a chiare lettere: ‘non vanno coperte le buche, vanno rifatte le strade’ “. Lo afferma in una nota il Consigliere Comunale Mary Caracciolo.

“Il cittadino reggino, stanco ma mai arrendevole, comprende bene la netta differenza tra il rifacimento del manto stradale e la messa in sicurezza delle buche e dei marciapiedi con la sistemazione delle caditoie danneggiate. C’è un abisso, in questo caso, evidenziato sostanzialmente dall’utilizzo del termine “ordinario”; in città urgono, infatti, lavori di manutenzione straordinaria che andrebbero eseguiti nel più breve tempo possibile, purtroppo ancora rimandati a data da destinarsi, con somme che auspichiamo siano reperite celermente”.

“Le belle parole, le presentazioni renziane dei lavori di manutenzione ordinaria legati alle  ex 15 circoscrizioni in solo 120 giorni possono abbindolare i dormienti ma non chi ha a cuore la città di Reggio Calabria. Saremmo favorevoli al #ricostruiamoreggio insieme se solo ci fosse onestà intellettuale e chiarezza da parte dell’Amministrazione Falcomatà che dovrebbe avvicinarsi maggiormente al vissuto abbandonando i power point. Mi auguro fortemente che la mission romana del sindaco possa fruttare realmente a questa città con un intervento massiccio da parte del Governo per il rilancio di Reggio Calabria. Il reggino aspetta…”