Reggio, i commercianti chiedono lumi al Comune sui lavori del Corso Garibaldi

corso garibaldi asfalto (4)I lavori del Corso Garibaldi al centro dell’incontro tra commercianti e Amministrazione comunale. Ieri pomeriggio la sala conferenza della Confcommercio reggina ha ospitato il confronto tra l’Assessore comunale ai Lavori pubblici Angela Marcianò, l’Assessore alla Pubblica Sicurezza Giovanni Muraca, il Presidente della Confcommercio reggina Giovanni Santoro, il Presidente del CCN Magna Grecia Patrizia Sorrentino e i negozianti di Corso Garibaldi.
I commercianti chiedono lumi sulla tempistica, in che modo si intende procedere sui lavori e magari se fosse possibile strutturarli in maniera più efficiente possibile.
Lavori che, interessati da sequestri, hanno allungato i tempi e nonostante il sequestro dei cantieri e delle prescrizioni in corso si continua a lavorare. Ascoltano le istanze e si fanno da portavoce gli Assessori che sono in stretto contatto col settore delle Politiche comunitarie e la Sovrintendenza per monitorare il prosieguo dei lavori che procederanno in maniera più spedita non appena il G.I.P. dissequestrerà i cantieri.
La prima parte del Corso è stata consegnata alla città con un nuovo look, arricchito e migliorato nell’estetica e nella funzionalità, con un’esecuzione rispettosa da un lato delle indicazioni dettate dall’Ente preposto alla tutela del bene storico e dall’altro delle indicazioni dell’Amministrazione Falcomatà.
Basta assistere ad una città in ginocchio, è il coro unanime che si solleva dalla Confcommercio e si procede in un’unica direzione: la riqualificazione completa del Corso Garibaldi. A tal proposito, è in programma per la prossima settimana un altro incontro sulla scelta dell’arredo urbano.
Durante l’importante confronto si è parlato anche di viabilità, di una possibile chiusura totale del Corso reggino da area Z.T.L. (zona a traffico limitato) ad area pedonale.