Reggio, Gangemi: “fusione tra Reges e Recasi è un passo in avanti importante nella riorganizzazione dei servizi comunali”

palazzo san giorgio1“Procede a passi spediti l’Amministrazione comunale anche per la fusione tra Reges e Recasi. Presto al Consiglio Comunale sarà discusso presso il civico consesso l’atto di indirizzo approvato in Giunta per la creazione di un’unica società. Successivamente, la nuova società si occuperà della gestione complessiva dei servizi informatici e tributari del Comune, razionalizzando costi e modalità organizzative di un servizio fondamentale per l’Amministrazione e soprattutto per i cittadini“. È quanto dichiarato dal consigliere comunale delegato alle Società comunali Francesco Gangemi.

La riorganizzazione del sistema di gestione dei servizi ci offre una serie di opportunità – ha proseguito il consigliere delegato – soprattutto nell’ottica dell’efficientamento delle prestazioni offerte ai cittadini, ma anche sul piano del contenimento della spesa. Non solo: la società, sarà interamente a capitale pubblico e questo ci consentirà un maggiore controllo in termini contrattuali, con la possibilità di garantire una maggiore trasparenza ed una più spiccata vicinanza alle esigenze dei cittadini. Tra l’altro la riorganizzazione dei servizi ci offre occasioni importanti anche in vista della nascita della Città Metropolitana, nell’ottica di una condivisione dei servizi che ci porterà ad una ulteriore razionalizzazione dei costi”.

“Voglio ringraziare il sindaco Falcomatà che sin dall’inizio ha dimostrato di avere le idee ben chiare in tema di servizi comunali e che con determinazione ha consentito che la conclusione dell’iter amministrativo giungesse in tempi brevi. Oggi celebriamo questo importante traguardo, concludendo un percorso durante il quale abbiamo dialogato con le parti sociali, con l’obiettivo di salvaguardare i livelli occupazionali ed al contempo riorganizzare i servizi comunali secondo una logica complessiva più razionale e moderna”, ha concluso il consigliere Francesco Gangemi.