Reggio: domani al Museo ciclo di incontri sulla Grecia Antica

Reggio, il Direttore del MarRc Malacrino:  ”il Museo polo culturale di riferimento per il territorio”

Museo Archeologico nazionale di Reggio CalabriaUn dialogo culturale per aprire, ancora una volta, gli spazi del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria alla città e anche alla vicina Messina. Domani 26 febbraio, alle 17.30, Palazzo Piacentini ospiterà la conferenza “Dioniso, il simposio, gli strumenti del bere nell’Atene del V secolo a.C.”, tenuta dalla prof.ssa Paola Radici Colace, ordinario di Filologia Classica presso l’ateneo messinese. L’evento nasce dalla collaborazione tra il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell’Università degli Studi di Messina, il Centro Nazionale Scrittori presieduto da Loreley Borruto e il Museo Archeologico.

È un primo momento di un ciclo di incontri sul mondo antico che testimonia la volontà di accogliere dentro i nostri spazi iniziative culturali che nascono dentro e per il territorio e favoriscono il dialogo e lo scambio di conoscenze”. Così il Direttore del MarRc, Carmelo Malacrino che continua: «Il Museo è uno degli spazi della città deputato a recepire iniziative di questo tenore, in sinergie con le associazioni e con gli enti accademici che producono ricerca e sapere e intendono offrirlo come strumento di crescita per la collettività. Questa non è l’unica fra le iniziative che Palazzo Piacentini ha in serbo, ne verranno altre, sempre nell’ottica di una partecipazione attiva di un museo che si proietta nel tessuto reggino e calabrese quale polo culturale di riferimento, assieme alle altre realtà prestigiose su cui la nostra città e regione possono contare».