Reggio, continuano i rastrellamenti nella locride: 2 arresti ed una denuncia [FOTO]

I Carabinieri delle Stazioni di Caulonia e Caulonia Marina, all’esito di un controllo straordinario del territorio coordinato dalla Compagnia di Roccella Jonica, hanno tratto in arresto due persone

SONY DSCContinuano i servizi di monitoraggio nella zona nord della locride e in particolare nel comprensorio della Valle del Torbido e dell’Allaro, finalizzati alla ricerca di armi e droga.

Dopo il consistente “bottino” degli ultimi giorni, i Carabinieri delle Stazioni di Caulonia e Caulonia Marina, all’esito di un controllo straordinario del territorio coordinato dalla Compagnia di Roccella Jonica, hanno tratto in arresto in flagranza di reato:

- Candido Angelo, 22enne del posto, poiché nel corso di una perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di una scatola contenente circa 10 gr. di marijuana e di un involucro con oltre 70 gr. di hashish, rinvenuti all’interno di un frigorifero in disuso collocato in un locale adiacente all’abitazione di residenza, a lui in uso;

- Cavallaro Vincenzo, 57enne anch’egli di CaSONY DSCulonia, in quanto nel corso di una perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di 2 fucili cal. 12 e oltre 250 cartucce detenuti illegalmente, rinvenuti all’interno di un locale adibito a deposito adiacente alla propria abitazione, a lui in uso.

Inoltre, hanno denunciato per coltivazione di stupefacenti e furto di energia elettrica un 41enne, sempre di Caulonia, per aver rinvenuto, una rudimentale abitazione a lui in uso, una serra artigianale adibita a coltivazione di Cannabis Indica, con all’interno una piantina alta oltre 50 cm, e provvista di impianto di areazione e luci alogene allacciate abusivamente alla rete elettrica.

Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro per i successivi accertamenti mentre gli arrestati sono stati associati presso la Casa Circondariale di Locri come disposto dall’A.G.