Reggio, Caracciolo (FI): “presentazione del DUP? Classica messinscena ingannevole di quest’amministrazione”

consiglio comunale reggio 18 gennaio (10)“Il documento unico di programmazione, strutturato nell’arco dei tre anni, rappresenterebbe dal punto di vista logistico e pratico il volere di questa amministrazione; questo strumento andrebbe a guidare strategicamente il comune, gestendo la pubblica amministrazione in ottica prospettica, tra obiettivi di mandato e obiettivi operativi. Il DUP, verosimilmente, rappresenterebbe in maniera emblematica l’inefficienza dell’amministrazione Falcomatà, di quasi due anni di mandato”, scrive in una nota Mary Caracciolo, consigliere comunale di Forza Italia. “Si apprende dal documento – prosegue- che la tanto ostentata programmazione non è stata così efficiente da intervenire prontamente sull’impiantistica sportiva, problema palesemente distruttivo per il territorio, poiché è necessario operare un’opera di ricognizione; mi chiedo allora in un anno e mezzo, tra conferenze e comunicati, cosa è stato fatto. Il verde pubblico rappresenta invece un buco nero a tutti gli effetti; non sono chiare, infatti, le fonti di finanziamento e, tralasciando il taglio d’alberi sporadico, c’è il timore che cada nel dimenticatoio. Il turismo, elmento costituente di qualsiasi realtà che mira a rilanciarsi -aggiunge- non poggia su basi solide considerando che quanto programmato per il 2016 ancora non è stato attuato. Vorrei capire, insieme ai reggini, quali siano le modalità attraverso cui l’amministrazione valorizzerà il nostro territorio, non partecipando, verosimilmente, a nessuna fiera nazionale o internazionale dedicata al turismo. Non parliamo di urbanistica, dove si trova una programmazione ad hoc, a buon intenditor poche parole; il rimpasto ipotizzato da Falcomatà manifesta a chiare lettere l’arrancamento dei sui collaboratori. Questa è la programmazione nei tre anni; sgomento, paura, arrendevolezza, confusione, disorientamento e chi più ne ha più ne metta. Basta prese in giro”, conclude.