Reggio, Caracciolo: “discariche abusive: che fine ha fatto il sistema di video sorveglianza?”

Degrado“La sicurezza e il decoro urbano rappresentano indici di particolare rilevanza in termini di vivibilità di una città. Per questa ragione si era sollecitato un dialogo volto all’installazione di un sistema di video sorveglianza che guardasse particolarmente a quei territori periferici da cui troppo spesso il Comune sembra essere lontano. In particolare, erano stati individuati punti strategici caratterizzati ad oggi dalla presenza di discariche abusive e già nel mese di settembre vi erano state rassicurazioni da parte dell’assessore Zimbalatti, nelle sedi all’uopo destinate, circa il reperimento dei fondi necessari”, scrive in una nota il consigliere comunale di Forza Italia Mary Caracciolo. “Un sistema dunque che -prosegue- se armonizzato rispetto ad altre iniziative, potrebbe essere di grande rilevanza sia in termini di decoro della città sia in termini di sicurezza. La nostra città si caratterizza per la presenza di luoghi lasciati all’incuria e all’abbandono, che troppo spesso finiscono per divenire luoghi di accumulo di immondizia e detriti. Tale situazione è riscontrabile non solo nella periferia, bensì anche in aree afferenti al centro storico. È necessario – aggiunge- che sia sollecitata un’azione massiccia, con provvedimenti di reale incidenza che possano condurre a un miglioramento generale in termini di decoro e di sicurezza. È ovvio infatti che in luoghi lasciati all’incuria un opportuno sistema di video sorveglianza potrebbe rappresentare un significativo deterrente rispetto alla commissione di atti illeciti. Chiederemo pertanto maggiori numi all’assessorato che nei mesi scorsi si era impegnato in tale direzione, per comprendere a cosa sia dovuto lo strano arresto”, conclude.