Reggio, Cannizzaro sulla nomina di Bombino: “con il neo coordinatore di Federparchi avvieremo un percorso di crescita territoriale”

Cannizzaro“Mi congratulo con l’amico e Presidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte Giuseppe Bombino per il nuovo incarico come Coordinatore di Federparchi Calabria. Un impegno prestigioso per il neo coordinatore che tra le priorità nel suo mandato avrà quella di avviare un’interlocuzione con la Regione Calabria per includere il sistema dei Parchi nella più ampia programmazione comunitaria. Il professore Bombino ha da sempre dimostrato una mirabile sintesi, umile semplicità e capacità di ascolto unita ad un forte senso del dovere. Tutte doti necessarie che, assieme all’importante bagaglio umano e professionale, serviranno per quella programmazione regionale che valorizzi i nostri Parchi. Attento ricercatore e profondo conoscitore della montagna, Bombino in questi anni, ha puntato con un lavoro certosino alla valorizzazione dell’Aspromonte e le sue preziose conoscenze sono servite a valorizzare ancor di più i nostri patrimoni aspromontani. Sono certo che insieme al nuovo Coordinatore di Federparchi Calabria avvieremo un percorso di crescita territoriale dove è indispensabile la sinergia istituzionale per rafforzare quei piani di programmazione e sviluppo incentrati proprio sulla salvaguardia del territorio”, scrive in una nota Francesco Cannizzaro, capogruppo Cdl in consiglio regionale. “Nostro obiettivo – prosegue- è fare sistema e lavorare sinergicamente per il bene della Regione. Ovviamente, questa nomina rappresenta una grande soddisfazione, non solo per me, ma per l’intera comunità del Parco Nazionale dell’Aspromonte e la mia speranza è che questo ruolo possa servire a rilanciare il sistema delle aree protette regionali. Insieme a Bombino – aggiunge- dimostreremo che al Sud abbiamo ancora qualcosa di buono: le aree protette che salvaguardano il nostro patrimonio ambientale e che fanno dell’Italia il primo paese europeo per numero di biodiversità. Auguro al professore Bombino, di svolgere un ottimo lavoro e continuare una sinergica collaborazione già avviata con le forze del Consiglio direttivo per una comune visione di rilancio dei parchi e delle aree protette”, conclude.