Prima esperienza di alternanza Scuola-Lavoro per gli studenti del Liceo “Nostro-Repaci” di Villa S.G. e l’Unità Territoriale Aci di Reggio

Foto di gruppoPrima esperienza di Alternanza Scuola-Lavoro per gli studenti del Liceo Linguistico “Nostro-Repaci” di Villa San Giovanni e l’Unità Territoriale Aci di Reggio Calabria. Otto giorni lavorativi in cui quattro studentesse hanno toccato con mano cos’è il mondo del lavoro, realizzando il significativo connubio tra teoria e pratica, fine ultimo dell’alternanza regolamentata dal decreto legislativo n. 77/2005, attuativo dell’Art. 4 della legge n. 53/2003. Uno stage formativo lontano dalle aule, con esattezza sono state quaranta le ore trascorse da Valentina, Ilaria, Claudia e Federica negli uffici del Pubblico Registro Automobilistico reggino, dove sono state coinvolte in tutti i processi lavorativi. L’Alternanza Scuola-Lavoro rappresenta una innovativa metodologia didattica che apre la strada verso una fattiva alleanza tra il mondo della scuola e quello del lavoro. E le giovani stagiste hanno sperimentato la conoscenza dell’ambiente di lavoro e delle sue regole, con conseguente acquisizione di comportamenti adeguati all’ambiente stesso, hanno sviluppato capacità di adattamento e apprendimento autonomo in situazioni nuove, applicando le competenze acquisite nell’ambito del percorso, approfondendo, così, le diverse esperienze lavorative tipiche dell’Unità Territoriale in questione. Alle giovani stagiste sono state affiancate due figure di tutor, uno interno rappresentato dall’insegnante Maria Teresa Meli e l’altro esterno, costituito dalle funzionarie dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico dell’Aci, Monica Marraffa e Roberta Pino. E la “sfida” organizzativa comune nel predisporre un percorso formativo personalizzato, anche con riguardo alla disciplina della sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, ha prodotto degli effetti straordinari. L’esperienza acquisita ha consentito alle studentesse, intanto, di approcciarsi al mondo dell’automobilismo con le sue varie e articolate tematiche, che vanno dal rilascio dei documenti del veicolo ai diversi aspetti inerenti la mobilità e la sicurezza stradale, i trasporti e il settore sportivo. Tuttavia, ciò che va messo in risalto in questo confronto tra due mondi così diversi, lavoro e scuola, è l’entusiasmo vissuto da entrambi gli interlocutori. Terminati gli otto giorni previsti dalla pattuita convenzione, le stagiste hanno manifestato un palese fervore, regalando all’ambiente lavorativo circostante quel brio spontaneo tipico dei giovani. Positivo quindi il primo stage di Alternanza Scuola-Lavoro per il Liceo “L. Nostro/L. Repaci” di Villa San Giovanni, rappresentato dalla dirigente Maria Stella Spezzano e l’Aci, un entusiasmo sottolineato dal Responsabile dell’Unità Territoriale Aci, Angelo Foti. “Un’esperienza proficua che incoraggia a continuare su questa strada - ha affermato il Direttore – il mio auspicio è che le studentesse possano portare con sé il ricordo di questa lezione, formativa anche per la vita personale oltre che lavorativa”.