Presentato a Castrovillari il progetto sperimentale della prima rete di Sportelli di Giustizia

germaneto cittadella regione calabriaLa Regione Calabria ha promosso il progetto di sviluppo di una rete prototipale di Sportelli di Giustizia del Circondario del Tribunale di Castrovillari, finanziato dal Fondo Sociale Europeo, FSE 2007/2013. L’importante iniziativa in corso – informa un comunicato dell’Ufficio Stampa della Giunta- è stata presentata nel pomeriggio a Castrovillari, nell’Aula Magna del Palazzo di Giustizia, dal Presidente della Regione Mario Oliverio, insieme al Presidente del Tribunale di Castrovillari Caterina Chiaravalloti. Il Circondario del Tribunale di Castrovillari- è stato detto- costituisce l’ambito sperimentale per l’istituzione della prima rete di Sportelli di prossimità per la volontaria giurisdizione presso i Comuni di Castrovillari, Corigliano Calabro, Cassano all’ Jonio e San Demetrio Corone, per verificarne la funzionalità e l’interesse territoriale anche per una possibile estensione agli altri Circondari della Calabria. Gli Sportelli di Giustizia sono al servizio dei cittadini che devono rivolgersi al Tribunale per amministrazioni di Sostegno, Tutele e Curatele, fungendo da osservatorio sui bisogni di informazione e sulle necessità espresse dalle famiglie, dalle persone fragili, dagli amministratori di sostegno e dalle organizzazioni coinvolte. Il progetto ambisce – nell’ambito della programmazione 2014-2020 – ad estendere la rete degli sportelli all’intero territorio regionale, sviluppando sinergie e complementarietà con altre iniziative realizzate o in corso di realizzazione da parte della Regione. ”E’ una iniziativa lodevole- ha affermato il presidente Oliverio- e la dimostrazione che la cooperazione e la sinergia tra istituzioni sono fattori importanti che, se in maniera sistematica, possono consentire di mettere una marcia giusta. La Regione sostiene questo importante progetto che è sperimentale e parte in quattro Comuni. Sulla base di una prima valutazione si potrà lavorare perché possa essere esteso all’intera regione, utilizzando le risorse europee. E’ un progetto che ha l’obiettivo di avvicinare la giustizia al cittadino, semplificare i rapporti, che contribuisce ad allentare il carico di lavoro all’interno delle strutture giudiziarie. Lo sportello vuole diventare un punto di riferimento per i cittadini stessi, accompagnandoli nella molteplicità delle esigenze che si pongono nel rapporto con le funzioni della giustizia. Apre inoltre alla possibilità di sviluppare altri futuri progetti. ”All’incontro sono tra gli altri intervenuti il Presidente della Sezione Civile del Tribunale di Castrovillari Vincenzo Di Pede; il presidente dell’Ordine degli Avvocati di Castrovillari Roberto Laghi; il dirigente del Settore Programmazione della Regione Luigi Zinno; il presidente della Camera Minorile di Castrovillari, sezione di Catanzaro, Luisa Fiorito; il Sindaco di Castrovillari Domenico Lo Polito ed i rappresentanti dei Comuni che ospitano gli sportelli; una rappresentanza degli altri soggetti coinvolti nella sperimentazione. Al termine dell’incontro, il taglio del nastro dello Sportello di Giustizia, presso la vecchia sede del Tribunale di Castrovillari.