Palmi (Rc), l’Associazione Prometeus presenta “Salsedine”

Salsedine copertina“Salsedine. Racconti, immagini, poesie, cultura ed arte di una straordinaria avventura, il Monumento al Pescatore alla Tonnara di Palmi” questo il titolo del volume pubblicato dall’Associazione culturale e sociale onlus “Prometeus” che sarà presentato Domenica 14 febbraio a Palmi. L’evento, che si terrà alle ore 11.00 presso la nuova Ristoenoteca “Al Giardino di Bacco” in piazza Primo Maggio, sarà un’occasione per ripercorrere lo straordinario cammino che ha portato alla realizzazione dell’opera artistica dedicata ai pescatori, collocata presso il Lungomare della Tonnara, borgo marinaro della cittadina pianigiana. L’opera dell’artista calabro-pugliese, Achille Cofano, di origini palmesi – che vive e lavora a Maglie, in provincia di Lecce – è un gruppo scultoreo in bronzo di grandi proporzioni. Il monumento raffigura due personaggi, un uomo intento a riparare le reti della pesca e una donna dal caratteristico abito a pieghe; la figura femminile, alta più di due metri, gravida e con lo sguardo fiero rivolto all’orizzonte, simboleggia il punto d’incontro tra passato e futuro, la speranza del nuovo e la conservazione dell’antica identità. La realizzazione del Monumento al Pescatore ha richiesto tre anni di intensa attività, durante i quali è stata raccolta l’ingente somma necessaria, tutta derivante da donazioni, e senza alcun contributo pubblico. A prestare un prezioso lavoro pratico, le maestranze del paese, tutte coinvolte e partecipi nella volontà di dare concretezza a un segno di “bellezza” nel territorio. Quest’avventura lunga tre anni è stata, dunque, raccontata attraverso articoli, immagini, poesie, disegni da circa 35 autori nel volume “Salsedine” a cura del Presidente Saverio Petitto. “Nel libro sono raccontate storie avvincenti e simpatici aneddoti che riguardano personaggi unici, come volontari, artigiani, professionisti, innamorati del proprio paese e un artista dall’animo delicato e sensibile” – afferma il Presidente. Le iniziative compiute dal 2007 ad oggi dall’Associazione “Prometeus” sono tutte caratterizzate dalla capacità del gruppo di soci di coinvolgere attivamente i cittadini, convogliando, al contempo, le energie di altre realtà associative, culturali e imprenditoriali del territorio calabrese e non solo. Anche in questo caso, quindi, tutti insieme, ognuno con le proprie capacità e competenze, hanno portato a termine un successo importante. “È stata la sfida più grande – sottolinea Petitto - ma anche la più affascinante e sorprendente”.  All’incontro di domenica, dopo i saluti del Presidente Saverio Petitto, relazioneranno sul libro le giornaliste Federica Legato e Oriana Schembari. Saranno, inoltre, presenti tutti i soci, gli artisti, gli intellettuali che hanno contribuito a raccontare la meravigliosa avventura che ha portato alla realizzazione del Monumento al Pescatore.