Pallavolo B1, al PalaBonini arriva il forte Lagonegro. Cinquefrondi vuole continuare a sognare. 

pallavoloArchiviata senza particolari patemi la pratica Brolo per la Sosti Mandor Jolly Cinquefrondi inizia il tour de force. La squadra di Polimeni infatti, nelle prossime giornate affronterà in sequenza tutte le formazioni di vertice allestite per tentare il salto di categoria. Primo appuntamento Sabato alle 18:00quando al PalaBonini a far visita a Parisi e compagni sarà il Lagonegro dell’ex Peppe Boscaini. In casa Cinquefrondi si ha la consapevolezza che il raggiungimento del sogno playoff passerà dalle prossime partite a cominciare dal big match contro la formazione lucana che al momento occupa proprio l’ultima posizione valida per i playoff. I punti di distacco tra le due compagini sono solo quattro ed una vittoria per i ragazzi di Polimeni vorrebbe dire mettere pressione alle avversarie ed affrontare con maggiore certezze il proseguo del campionato. In settimana il mister reggino ed il suo staff non si sono risparmiati curando ogni minimo dettaglio per limitare gli errori ed affrontare la prossima gara con la giusta cattiveria e determinazione. Nella gara d’andata ad avere la meglio è stato il Lagonegro ma il Cinquefrondi non ha di certo demeritato, sotto di due set a zero infatti, Parisi e compagni hanno riportato la gara sul 2 – 2 uscendo sconfitti solo al tie break. Si attende dunque un match dalle mille emozioni e particolare importanza in gare come questa lo riveste sicuramente il pubblico che dovrà essere l’autentico uomo più. La società ha chiamato a raccolta i tifosi e ci si aspetta un PalaBonini festante e gremito in ogni ordine di posto. Queste le parole di mister Polimeni sulla prossima gara: “siamo coscienti che incontreremo una grande squadra che, a mio avviso, era rimasta tale anche dopo la partenza di Francescato e lo è ancor di più ora dopo l’arrivo di un giocatore del calibro di Pasquale Gabriele, atleta decisamente di una categoria superiore. Giocatori della caratura di Parisi,Turano e Boscaini, tanto per citare i piu rappresentativi, sono tra i migliori della categoria e credo che per gli equilibri che si sono venuti a creare Lagonegro adesso non è di certo inferiore alle prime della classe. Ma noi non siamo di certo una squadra che parte sconfitta contro nessuno ne tantomeno siamo una squadra che pensa che in certe partite non abbiamo nulla da perdere, noi abbiamo da perdere esattamente come Lagonegro anche se quelli che per loro sono obiettivi per noi sono sogni, e si sa i sogni non costano nulla o costano poco ma richiedono tanti sacrifici.”