Messina, spaccio nella perla jonica. Pena ridotta in appello: 3 anni al pusher

In primo grado il trentunenne tunisino era stato condannato a 9 anni di reclusione

Brahmi MaherUna sostanziale riduzione della pena: Maher Brahmi, tunisino di 31 anni, arrestato dai Carabinieri di Taormina nel febbraio del 2015 per spaccio di droga, ha ottenuto una revisione della sentenza di primo grado, strappando in appello una condanna a 3 anni e 2 mesi di reclusione, sensibilmente meno onerosa rispetto ai 9 anni imposti dalla precedente sentenza. All’epoca dei fatti, Brahmi divenne noto alle cronache locali per aver occultato la cocaina all’interno di un peluche.