Messina, sconto di pena per La Fauci: la coltellata non fu un atto premeditato

L’uomo ottiene una sentenza favorevole: adesso dovrà scontare soltanto due anni e quattro mesi di reclusione

Tribunale-di-MessinaUna sostanziale riduzione della pena: Giuseppe La Fauci, arrestato nel giugno del 2015 a Castanea per aver accoltellato l’ex fidanzato della figlia, ha ottenuto in appello una sentenza più accomodante. Dai sei anni e due mesi di reclusione, che gli erano stati inflitti in primo grado, si è passati ai due anni e quattro mesi nel secondo grado del giudizio. Il giudice ha infatti escluso la premeditazione del gesto, imputando all’uomo soltanto le lesioni aggravate dall’uso dell’arma.