Messina, scandalo Gettonopoli. Diciannove richieste di rinvio a giudizio: 4 i consiglieri stralciati [I NOMI]

Dalle indagini della magistratura viene prosciolta una sparuta pattuglia di esponenti del consesso civico. Per gli altri bisognerà attendere il 17 marzo e capire cosa deciderà il Gup

aula palazzo zancaL’indagine sui gettoni di presenza ottenuti indebitamente dai consiglieri comunali di Messina ha portato la Procura a chiedere 19 rinvii a giudizio. Alla fine dell’inchiesta, pertanto, le accuse sono state formalizzate per tutti i protagonisti della vicenda, fatta eccezione per Rita La Paglia, Donatella Sindoni, Giuseppe Trischitta e Carlo Cantali. Gli altri – Carlo Abbate, Piero Adamo, Pio Amadeo, Angelo Burrascano,  Antonino Carreri, Nicola Crisafi, Andrea Consolo, Giovanna Grifó, Nicola Cucinotta, Carmela David, Paolo David, Libero Gioveni, Pietro Iannello, Maria Perrone, Nora Scuderi, Santi Sorrenti, Fabrizio Sottile, Benedetto Vaccarino e Santi Daniele Zuccarello – dovranno attendere il 17 marzo, allorquando l’udienza preliminare determinerà le loro sorti processuali. L’accusa, è bene ricordarlo, spazia a vario titolo fra la truffa, il falso ideologico e l’abuso d’ufficio.