Messina nel caos – Dalle accuse di combine allo sfogo (poi smentito) di Stracuzzi: la ricostruzione

L’allarme combine lanciato da Federbet, il rocambolesco pareggio con la Paganese, l’indagine interna avviata dal Presidente Stracuzzi e le dichiarazioni (poi smentite) riportate dalla Gazzetta dello Sport contro Berardi: la ricostruzione degli ultimi tre giorni in casa Messina

messina paganese 2-2 (23)Caos Messina. Sono ore concitate quelle che sta vivendo l’ambiente giallorosso, sempre più al centro di un polverone che sembra assumere, con il passare delle ore e  l’evolversi della vicenda, contorni sempre più inquietanti. Proviamo a mettere ordine. Prima della sfida tra Messina e Paganese, disputata domenica pomeriggio al San Filippo,  la Federbet fa suonare l’ennesimo campanello d’allarme sulla presunta regolarità dell’incontro: un flusso anomalo di giocate intorno al segno ‘X’ fa alimentare più di un semplice sospetto di combine. E la partita termina esattamente con il punteggio di parità. Un caso secondo molti, la prova di una gara già ‘scritta’ secondo altri. Anche perché l’autogol di Acampora – entrato in campo da pochi minuti – ha davvero del clamoroso, ma un errore nel calcio ci può stare.

messina paganese 2-2 (24)

Il Presidente del Messina Natale Stracuzzi però vuole vederci chiaro: ieri in esclusiva alla redazione di CalcioWeb annuncia l’apertura di un’indagine interna destinata a fare definitivamente chiarezza e allontanare ogni dubbio sui tesserati dell’A.C.R. Messina. In caso contrario, nessuna mezza misura: “ritiro la squadra dal campionato, mi faccio da parte”. Sempre nel tardo pomeriggio di ieri il Messina definisce l’arrivo di un nuovo portiere: Miguel Angel Martinez, classe 1995 cresciuto nella cantera del Real Madrid.

messina paganese 2-2 (14)Operazione di mercato più che apprezzabile che però, alla luce delle nuove dichiarazioni attribuite al Presidente Stracuzzi dalla Gazzetta dello Sport, sembra essere premonitrice di una nuova bufera all’orizzonte. “Guardi, io non posso mica dire che sia stato questo o quel giocatore. Però sono un ex portiere. E chi mi fa pensare male è Berardi, per il primo e il secondo gol. Nelle gare con i campani fa errori bestiali. Io posso garantire al 100% solo per me stesso. L’autogol è stato assurdo. E alla fine Barilaro perché non ha tirato in porta? Ma no, lui è un ragazzo d’oro“, il virgolettato riportato dalla Gazzetta dello Sport quest’oggi.

E smentito seccamente dopo poche ore dallo stesso Stracuzzi ai microfoni di RTP, emittente messinese: “Le mie parole sono state strumentalizzate: non caccio Berardi né nessun altro, anzi al portiere sono disposto a rinnovare il contratto per altri cinque anni”. Parole che lasciano poco spazio a nuove interpretazioni. Di certo l’ambiente che si è venuto a creare intorno al Messina è tutt’altro che positivo: terminato l’entusiasmo di inizio stagione, qualcosa è iniziato a girare storto. Problemi di campo. Sarà compito della Procura Federale scoprire se c’è anche dell’altro.