Messina, molestava la nipotina su Whatsapp: scatta la condanna

Due anni e otto mesi di reclusione per lo zio che invitava la ragazzina a spogliarsi e a mandare le sue foto

pedofilia-orientamento-sessualeUna condanna a 2 anni e 8 mesi di reclusione: è questa la sentenza imposta dal gup Maria Teresa Arena a carico di un pedofilo di 48 anni. L’uomo, residente a Barcellona Pozzo di Gotto, aveva infatti molestato ripetutamente la nipotina di 12 anni, mandandogli su whatsapp foto di nudi e materiale pedopornografico. Lo stesso esortava la figlia del fratello a ricambiare queste “attenzioni”, mostrandosi senza vestiti innanzi alla fotocamera.