Messina, il Comune premia gli occupanti: per loro il trasferimento al Paradise

L’Amministrazione riconosce l’emergenza abitativa e attiva i canali istituzionali per risolvere la criticità. Frattanto, anziché sgomberare i locali, agli inquilini indigenti vengono offerti i locali dell’hotel sito nella zona nord

pino 2Non ci sarà alcuno sgombero: gli esponenti dell’Unione degli Inquilini che avevano preso possesso dell’ex caserma San Leone e della Scuola Ugo Foscolo saranno ospitati dall’Hotel Paradise, requisito dall’Amministrazione cittadina nell’attesa di una soluzione di lungo periodo. L’ordinanza varata dalla Giunta su proposta dell’assessore Sebastiano Pino è solo una misura tampone nell’attesa di un riscontro dall’Agenzia del Demanio. “Dialogando attivamente sia con la Prefettura che con gli occupanti siamo riusciti ad evitare l’esplosione di una potenziale conflittualità“, ha spiegato l’assessore. Una mossa che la Giunta rivendica come un successo palese, a dispetto delle istanze di chi – in attesa del via libera dallo Iacp – attende di poter trovare un’abitazione senza forzare né le regole né il sistema.