Messina, i surfisti alzano la voce: no alla criminalizzazione, sì alla valorizzazione della riserva

Una piccola manifestazione è stata inscenata ieri mattina: è nato il comitato “I love lago”

SurfistiDopo le infinite polemiche sulla presenza dei surfisti nella riserva naturale di Capo Peloro, gli amanti di questo sport hanno deciso di levare la propria voce contro l’ondata repressiva che si è abbattuta sugli appassionati: ieri mattina infatti, nonostante la pioggia battente, gli amanti della vela si sono riuniti innanzi al Lago Faro per testimoniare il proprio rammarico. E proprio “I love Lago“, il leitmotiv divenuto virale sui social network, è il nuovo motto di un comitato spontaneo sorto “dal basso”, una piccola realtà che adesso sollecita le autorità a intervenire a 360 gradi, curandosi cioè della riserva e consentendo una piena valorizzazione della stessa con appositi momenti ricreativi per grandi e piccini.