Messina, emergenza cinghiali: un’intera famiglia di bestie scorrazza per la città

La denuncia dalla V° Circoscrizione: l’assessore all’Ambiente chiamato a rispondere

cinghiali messinaA distanza di sei mesi dal primo avvistamento, una colonia di ungulati continua a presidiare il territorio tra  Tremonti e San Licandro, spingendosi periodicamente ed indisturbata fin dentro i cortili delle cooperative edilizie del Viale Regina Elena”. Lo afferma il presidente della V° Circoscrizione, Santino Morabito, registrando il malessere del territorio, vieppiù dopo il video virale che immortala gli animali selvatici. “C’è da chiedersi come mai una colonia formata da undici cinghiali con l’avvento dell’autunno non abbia ripreso la via dei Colli, alla stregua degli altri ungulati che con il caldo estivo si erano spinti verso i centri abitati, preferendo l’habitat  di  San Licandro all’abbondante nutrimento che d’inverno garantisce l’habitat dei monti  Peloritani”. Per Morabito la risposta deve ricercarsi in due fattori: 1) Una rete elettrosaldata realizzata in un terreno privato a protezione delle coltivazioni che ha posto un ostacolo nel percorso di risalita dei cinghiali  verso i monti; 2) il cibo comodo che i suddetti cinghiali reperiscono  quotidianamente presso la colonia felina di Tremonti.

In buona sostanza, da sei mesi questa famiglia di cinghiali consuma la colazione a San Licandro e la cena al Forte Ogliastri concedendosi la passeggiata digestiva tra il Viale Sciascia ed il Viale Regina Elena. Tutto ciò va fatto rientrare nella normalità?” chiede il presidente di quartiere in vista della seduta straordinaria del consiglio fissata per domani, alla presenza dell’assessore all’ambiente Daniele Ialacqua.