Messina: danzare con il CeDAV, per dire no alla violenza su donne e bambini

Violenza-donneNel giorno di  San Valentino, almeno un miliardo di donne chiederanno agli uomini più rispetto, meno fiori e cioccolatini, e scenderanno in piazza per contrastare e fermare, con ogni mezzo culturale, legale e civile, ogni forma di violenza. Un messaggio, quello di One Billion Rising, la campagna ideata dalla scrittrice statunitense Eve Ensler e fondatrice del Movimento V-Day, di forte impatto e di incessante attualità.‪ Ed è per questa ragione che il CeDAV Onlus (Centro donne antiviolenza) di Messina, attraverso lo strumento del flash mob (la cui coreografia sarà coordinata da Patrizia Scaglione ed Elisa Arena), invita tutte le donne e tutti gli uomini – grazie anche al contributo logistico di Ivo Blandina – a danzare pacificamente sulla Passeggiata a mare (Batteria Masotto) il prossimo 14 febbraio 2016 a partire dalle 10:30. La danza, infatti, è una delle più potenti forze sulla terra, il più antico modo di comunicare. In Italia, e quindi anche a Messina, l’attenzione si concentrerà sulle donne che vivono una condizione di paura ed emarginazione come le donne migranti, che – costrette ad abbandonare il loro paese per sfuggire a guerre e condizioni di vita inaccettabili – subiscono violenza fisica e psicologica durante i loro lunghi e dolorosi spostamenti. Sulle note di “Break the chain” (spezza la catena), al CeDAV si uniranno molte altre organizzazioni e personalità: Croce Rossa; Francesca Pitrone; Vicesindaco e Assessora alle Pari Opportunità del Comune di San Pier Niceto; Associazione ed Edizioni Smasher; Placido Sturiale e la testata giornalistica “Il carrettino delle idee”; “Word Art” di Alessandro Grillo; Osservatorio Minori “Lucia Natoli”; Cooperativa Sociale C.A.S.; Dnafit; Gruppo Pari Opportunità Cambiamo Messina dal basso; Dj Salvatore Altadonna; Associazione Onlus “4 Zampe per Amico Pet Therapy” Messina; ASD Palestra Benessere; Palestra IronClub Messina; Palestra Crazy Gym; Antonella Giuffrida dell’Associazione Tango Querido; Associazione Culturale Kafka; Angela Bottari; Antonella Russo; Clelia Marano; Antonella Gargano dell’Associazione Tersicore; Anolf; Casa Ahmed; Ivana Risitano; Lifesolution Agenzia di comunicazione e marketing; Ragazzi in corto. Il flash mob sarà intervallato da due reading di scritture di donne, subito dopo, sarà possibile aderire all’aperitivo sociale con un contributo di 10 euro presso la Marina di Nettuno. Il ricavato sarà in parte devoluto al CeDAV e utilizzato per continuare a contrastare la violenza di genere. Durante l’aperitivo, inoltre, sarà possibile ammirare la galleria fotografica di Placido Sturiale. Chi volesse aderire può mettersi in contatto con le operatrici del CeDAV Onlus ai numeri 345.2630913 e 090.715582.

 Evento facebook: https://www.facebook.com/events/647279612076455/