Messina, accordo degli albergatori: cinque sigle trovano un’intesa per rilanciare la provincia

Il sodalizio unisce Giardini Naxos, Taormina, Letojanni, Messina e le Isole Eolie

Ombrelloni_in_SpiaggiaLe cinque associazioni albergatori della provincia di Messina, aderenti a Federalberghi, siglano un accordo di collaborazione, dando vita a un Comitato di Coordinamento. L’obiettivo è quello di creare una sinergia sulle principali attività attorno alle quali verte la vita associativa: marketing del territorio, rapporti sindacali e contratto di lavoro, formazione, demanio, tariffe servizio rifiuti e idrico, tasse e tributi e collegamenti marittimi e terrestri.

Quella di Messina – sia per estensione del territorio sia per valenza turistica – è l’unica provincia in Italia a poter contare su ben cinque associazioni territoriali iscritte a Federalberghi: Giardini Naxos, Isole Eolie, Letojanni & Val D’Agro, Messina e Taormina. Da qui l’esigenza di creare un Comitato di Coordinamento permanente che consenta di sfruttare al meglio e in modo strutturato tutte le opportunità per gli associati.

Negli ultimi anni abbiamo coltivato una buona sintonia di vedute, collaborando in modo saltuario su alcuni aspetti della vita associativa. Adesso lo faremo con un approccio regolare ed organizzato”, dichiarano soddisfatti i cinque presidenti Giovanni Russotti, Christian Del Bono, Pierpaolo Biondi, Giuseppe Minniti Traina e Italo Mennella. “Quest’accordo – concludono –  ci consentirà, inoltre, di essere ancora più propositivi ed utili ai nostri colleghi in sede regionale, nell’ambito di URAS Federalberghi Sicilia, oltre che nelle interlocuzioni con Federalberghi in sede nazionale”.