Maltempo, il ciclone Zissi flagella l’Italia: 4 morti, decine di feriti. Calabria tra le Regioni più colpite

messina05Il maltempo provocato dal ciclone Zissi sta flagellando l’Italia, e la Calabria è tra le Regioni più colpite. In serata altre tre persone sono morte in varie Regioni. Due vittime, secondo le prime informazioni dei Vigili del fuoco, si sono registrate a Sessa Aurunca, in provincia di Caserta: un albero abbattuto dal vento ha colpito l’auto su cui viaggiavano. La terza vittima è una persona che è finita con l’auto in un torrente in piena a Sant’ Angelo in Pontano, in provincia di Macerata. La prima vittima era stata in Calabria, nel reggino, stamattina a causa del forte vento. Sempre in Calabria altre due persone sono state ferite, tra cui un bambino che è ricoverato in gravi condizioni a Reggio Calabria. Decine di feriti anche tra Lazio e Campania. Lo scirocco ha sfiorato i 150km/h in molte località, tra le città principali invece la più colpita è stata Napoli con raffiche di 117km/h seguita da Reggio Calabria con raffiche di 113km/h. Domani le scuole rimarranno chiuse a Reggio, Cosenza e molti altri comuni in Calabria, Toscana e Campania. Il maltempo continuerà non solo domani, ma anche nel prosieguo della settimana entrante.