La scuola di Roghudi rischia di chiudere i battenti per sempre

Roghudi Nuovo:  ”perdere  la Scuola significherebbe impoverire il nostro territorio”

SCUOLA:STUDENTI IN CLASSE E GENITORI FUORI DALLA SCUOLA.ATT.PEREGO - SCUOLA ELEMENTARE DI VIA NOE - Fotografo: FOTOGRAMMA“Il Sindaco Dott. Agostino Zavettieri, l’Amministrazione Comunale e il parroco Don Giovanni Zampaglione, in vista della scadenza dei termini delle iscrizioni per l’anno scolastico 2016/17,  fissati per il prossimo  22 febbraio, rivolgono un accorato  appello alla comunità roghudese e ai Paesi limitrofi di iscrivere  i propri figli alla scuola dell’infanzia, primaria e  secondaria del plesso di Roghudi dell’Istituto Comprensivo Statale De Amicis Bagaladi-San Lorenzo- Roghudi-Melito Porto”. Lo affermano in una nota il Sindaco e l’Amministrazione Comunale di Roghudi.

Il prossimo anno scolastico se non verranno raggiunte le iscrizioni necessarie  per formare le prime classi si dovrà dire addio alla scuola roghudese. Il plesso scolastico di Roghudi è una struttura  nuova, ben tenuta, luminosa e adeguatamente riscaldata, dotata di ampio cortile, di campetto sportivo per l’attività motoria,  laboratorio linguistico e di informatica. Gli alunni possono fruire del servizio mensa e di trasporto scuolabus messo a disposizione dal Comune.  L’apertura dell’oratorio, grazie alla presenza delle suore, cui partecipano numerosi i ragazzi in età scolare sia di  Roghudi che dei paesi viciniori, garantisce la continuità educativa con  la  partecipazione dei ragazzi ad attività ludiche e al Grest estivo, diventando un’occasione per imparare  giocando e a  stare insieme per socializzare. In questa sede  il Sindaco in sinergia con il parroco e la comunità tutta, solleva la preoccupazione, condividendo quella di molti genitori e potenziali studenti, che si potrebbero veder sottratta la possibilità di accedere ad una scuola patrimonio di molte generazioni di studenti. La perdita di questa offerta didattica impoverirebbe inevitabilmente il territorio roghudese che tanto si è prodigato per la sua riapertura“.