La lettera di un cittadino al sindaco di Lamezia Terme

fotocomune1Di seguito la lettera di un cittadino di Lamezia Terme, Pasqualino Ruberto, al sindaco della città Mascaro:

“Sindaco la presente per esporle quanto segue.  In più occasioni alcuni nostri concittadini si sono trovati nella spiacevole condizione di essere insultati e quasi aggrediti da extracomunitari e/o rom, che si sono visti rifiutata la richiesta di una questua all’uscita di un supermercato.  Penso che il trovare in costante presidio i piazzali dei supermercati da questi questuanti, sia ormai divenuto un vero problema sociale e di sicurezza.  Di fronte a tale situazione, sempre più dilagante e sempre meno edificante per la nostra città, mi sembra opportuno porre rimedio ed argine.  Per questo le chiedo di prendere in considerazione, nel rispetto della legge e delle sue prerogative, la possibilità di emanare una ordinanza che ponga un divieto a queste modalità che offendono i lametini e ne minano la sicurezza”. 
Pasqualino Ruberto