Intervista a due eccellenze reggine dello sport, Saverio e Federica: “l’obiettivo adesso è il mondiale”

A passo di danza e ritmi latini, due eccellenze reggine si fanno strada nel mondo dello sport, sono Saverio Carbone e Federica Scappatura che ai microfoni di StrettoWeb hanno raccontato le loro fatiche ed i loro successi

scappatura e carbone

Saverio Carbone e Federica Scappatura

Lo sport è una delle più nobili passioni che alcune persone decidono di sposare a 360 gradi e fare di questa passione il proprio lavoro o meglio, la propria vita. E questo è il caso di due giovani ballerini reggini, Federica Scappatura e Saverio Carbone che hanno deciso di dedicare la propria vita alla danza sportiva divenendo oggi, senza non pochi sacrifici, una coppia che ha conquistato tanti successi e vittorie nella  Danza Standard e Danze Latino Americane.

Ultimo di questi successi è stato ai Campionati Italiani Assoluti Fids 2016 nella categoria Over 18 classe Master per la Combinata 10 Balli (Danze Standard e Danze Latino Americane), svoltosi lo scorso 29 gennaio al Palacongressi di Rimini, dove, i due, hanno conquistato la Medaglia di Bronzo, portando sul podio non solo il loro talento ma anche tutto l’orgoglio della città di Reggio Calabria. Ma questo del resto è solo l’ultimo dei numerosi successi che negli anni di lavoro Saverio e Federica sono riusciti a conquistare, e proprio dei loro successi e delle loro fatiche sia nel ballo che nella vita privata, la coppia ha voluto’ai  microfoni di StrettoWeb.

Federica Scappatura e Saverio Carbone

Federica Scappatura e Saverio Carbone

Federica e Saverio hanno raccontato della loro passione e di ciò che li ha spinti a continuare una carriera di certo non semplice, quella sportiva ed in particolar modo nella Danza Sportiva, una disciplina complicata al pari di qualunque altro sport ma che purtroppo molti considerano solo un passatempo e non uno sport per veri atleti.  Saverio e Federica invece, hanno voluto sottolineare  il fatto che  nello sport non ci può essere distinzione fra discipline migliori o peggiori, tutto è sport e lo sport è di tutti, seppur in pochi poi riescono a farne la propria ragione di vita com’è stato per loro.

Saverio Carbone e Federica Scappatura iniziano a ballare all’età di 14 anni. Un’età forse “avanzata” per chi punta a questa carriera ma del resto loro non avevano questi progetti per la loro vita e come ci spiega Federica, tutto è nato davvero per caso: “abbiamo iniziato entrambi a ballare da adolescenti per gioco, iscrivendoci ad alcuni corsi di ballo di danza sportiva e latini amatoriali. Ma poi, da lì, qualcosa è cambiato e più passava il tempo più ci appassionavamo,  più in noi cresceva la passione più venivamo notati finchè ci hanno proposto di partecipare alle prima gare e da lì, via via, anno dopo anno, a crescere di classe e salire di livello”. Saverio e Federica sono due partners di ballo strepitosi, uniti dalla passione per lo stesso sport ma anche dall’amore, nato fra i due proprio ballando insieme.

Saverio Carbone e Federica Scappatura ai Campionati Assoluti 2016 - medaglia di bronzo-

Saverio Carbone e Federica Scappatura ai Campionati Assoluti Fids 2016 – medaglia di bronzo-

Coppia nel ballo ed anche nella vita da circa 8 anni, i due ballavano con altri partners seppur si conoscevano per via delle gare che sostenevano ognuno con i rispettivi compagni di pista. Dopo essersi divisi dai partners sportivi precedenti, gli fu proposto di diventare una squadra ed affrontare insieme la loro crescita sportiva. Il loro amore non è nato subito, come spiega Federica: “per diversi anni siamo stati solo partners di ballo, poi, qualcosa dentro di noi è scattato e da 8 anni siamo anche una coppia nella vita”. Saverio e Federica sono costantemente impegnati in diverse gare non solo in Italia ma anche all’estero: l’obiettivo dell’anno è sicuramente quello di arrivare al Mondiale che si terrà ad Ottobre, ed in cui gareggeranno per la specialità combinata 10 balli che vedranno appunto sia danza standard che danze latino americane.

Federica Scappatura e Saverio CarboneMa come si svolge la vita di due sportivi? Lo abbiamo chiesto proprio a loro che hanno confermato come la vita di un atleta non è solo godere dei successi e della notorietà, ma è ricca di allenamento, rinunce, sacrifici sia fisici che economici. Si allenano ogni giorno per almeno 4 ore sostenendo un allenamento tecnico di ballo e contestualmente anche la preparazione atletica (corpo libero) seguiti dall’istruttore Antonino Marcellino della palestra SportCity. In tutto questo, trovano anche il tempo di dedicarsi all’insegnamento: entrambi infatti sono insegnanti di ballo presso l’Associazione sportiva Olympus dove trasmettono la passione per il ballo ed i segreti della loro tecnica a bambini ed adulti. Saverio e Federica gareggiano per il Club Arie Viennese, diretto da Dino Aquilone, il loro coach di sempre, che li ha visti crescere anno dopo anno sia come persone che come atleti.

carbone scappatura Scegliere di intraprendere una carriera sportiva non è una scelta facile. Soprattutto quando devi compiere questa scelta da giovanissimo, come loro stessi hanno fatto all’età di 14 anni. E molti sono i ballerini che prendono questa scelta quando ancora sono solo dei bambini. Non è semplice decidere di voler dedicare la propria vita investendo tutto il proprio tempo per diventare campioni della danza standard e danze latino americane: per molti, vuol dire rinunciare ad un lavoro normale, magari più sicuro ed una vita “standard” fatta della routine che tutti si aspettano dalla propria vita. Ma  per  Saverio e Federica non è così, come per tutti gli atleti, decidere di essere sportivi significa sposarsi prima di tutto con la propria passione e dar voce solo a questa.

Ancor più complicato è, d’altra parte, il ruolo dei genitori e della famiglia. Sono molti gli episodi infatti che vedono i genitori contrari a questo tipo di carriera senza radici né stabilità, precaria e fatta di sacrifici fisici ed economici. Ma nel caso di Federica e Saverio non è stato così. I loro genitori li hanno appoggiati sin dall’inizio, consci del fatto che i loro figli avevano davvero quel talento e quella passione su cui poter investire. Racconta Federica:”ricordo ancora quando i miei genitori mi accompagnavano ovunque per affrontare le prime gare quando ancora noi non avevamo neanche la patente, sostenendoci nei momenti più difficili davanti alla stanchezza fisica e mentale che comporta la preparazione atletica“. Ed ancora oggi i loro genitori sono i primi fans e quando gli impegni lavorativi lo permettono, sono lì in prima fila nei palazzetti di Italia ed anche all’estero a seguirli con uno sguardo attento e pieno di amore e sostegno.

Federica e Saverio sono un esempio di eccellenza sportiva per la nostra città. Dichiara Federica: “la danza, al contrario di quanti molti pensano è uno sport vero e proprio ma purtroppo non è considerato tale da molte persone. Probabilmente perché erroneamente il ballo viene associato ad un’attività ricreativa, un passatempo. Sì, il ballo è anche questo, ma non è solo divertirsi. E’ uno sport a tutti gli effetti con i pro ed i contro di qualunque altra disciplina sportiva svolta ad alti livelli: richiede sacrifici fisici ed anche economici”. La passione è necessaria, come in tutti gli sport, ma solo appunto una grande passione può dare la forza di avere spirito di sacrificio sopportando le diverse difficoltà che lungo il proprio percorso cercano di mettere il bastone fra le ruote. Del resto, come per tutti gli atleti, anche i ballerini devono scontrarsi quotidianamente con i loro limiti per cercare di superarli e migliorare le loro performances.

Il prossimo grande obiettivo per Federica e Saverio? Come coppia nel ballo il Mondiale di Ottobre, come coppia nella vita la serenità ed i progetti che tutte le giovani coppie hanno, ovvero quella di crearsi una famiglia insieme.