Incredibile ma vero: arriva anche la tassa sull’ascensore…

ascensoreLe tasse sono il problema principale nella gestione del patrimonio di ogni singola famiglia, e in Italia la tassazione è già ai massimi livelli europei. Eppure, come se non bastasse, adesso è in arrivo anche la tassa sull’ascensore. Secondo le prime stime di Confedilizia potrebbe costare anche il doppio della Tasi. Come scrive ‘Studio Cataldi’, l’arrivo di questa nuova tassa, è previsto dal decreto attuativo della direttiva comunitaria 2014/33/Ue sulla sicurezza degli ascensori, il cui schema, dopo essere passato sul tavolo del Ministero dello Sviluppo economico, entro il 19 aprile arriverà su quello del consigli dei ministri. Lo scopo di questa tassa è quello di aumentare il livello di sicurezza degli impianti esistenti.

Tutti gli ascensori che attualmente risultano essere a norma ma che non rispondono agli ulteriori requisiti di sicurezza che questa tassa comprende, dovranno provvedere all’adeguamento.

Il costo di questa tassa, secondo quanto si legge  dal testo del provvedimento, arriverebbe anche a 350 euro l’anno a famiglia e comprende la conformità degli ascensori che viene effettuata dai tecnici abilitati e che attribuiscono alcuni interventi a carico dei proprietari di casa.  L’articolo 2 di questo provvedimento stabilisce che per gli ascensori che sono in servizio prima della data di pubblicazione del regolamento e “conformi alle norme vigenti a tale data”, i tecnici devono provvedere a “una verifica degli ulteriori requisiti minimi di sicurezza” tipo  illuminazione, chiusura delle porte e altri meccanismi di sicurezza.