Gli studenti siciliani e quelli di tutta Italia si danno appuntamento alla prima edizione del Festival dei Giovani

BERGAMOLICEO LUSSANAI GIOVANI CON IPADAl via la prima edizione del Festival dei Giovani, l’evento rivolto agli studenti degli ultimi anni delle Scuole Superiori per dar voce alle nuove generazioni che potranno così confrontarsi in una tre giorni di dibattiti e di eventi sui temi del futuro. Dal 14 al 16 aprile Gaeta (LT) sarà la sede di questa importante iniziativa, nata da un’idea di Strategica Community S.r.l., in collaborazione con l’Università LUISS Guido Carli, il Comune di Gaeta e Intesa Sanpaolo, main sponsor. La gioventù è in movimento, decisa a lasciare un segno indelebile nella società attuale, e dal 14 al 16 aprile prossimo, a Gaeta, avrà un’occasione unica per far sentire la propria voce, grazie al Festival dei Giovani. Per la prima volta nell’antico borgo laziale saranno accolti i giovani delle scuole di tutta Italia che in questa manifestazione unica troveranno l’opportunità di confrontarsi in maniera dinamica e diretta sulle proprie storie individuali e collettive, ma anche su temi di grande attualità, con gli stessi codici di comunicazione social abitualmente utilizzati nel quotidiano. Tre giorni ricchi di eventi, oltre 70 le iniziative in calendario, con i riflettori puntati sui ragazzi e su temi a loro più vicini, quali: impresa e lavoro, impegno sociale, integrazione e multiculturalità, social e sharing, nuove tendenze, arte e cultura, sport, laboratori, premi, inchieste e intrattenimento. Nel programma del Festival sono state inserite anche proposte di alternanza scuola-lavoro che toccano argomenti come la legalità, la cittadinanza attiva, il volontariato e l’economia del mare. In altre parole, chiosa il coordinatore scientifico del Festival dei Giovani, Luciano Monti, docente LUISS di Politiche europee, “questa iniziativa non intende rappresentare un mero collage di eventi, né un open day per l’alternanza scuola-lavoro, bensì una sorta di ‘città del futuro’, dove i giovani saranno i portatori di nuove conoscenze e di un diverso modo di raccontare se stessi, in un mondo che cambia.”

In dettaglio i progetti di alternanza scuola-lavoro attivati dalla LUISS Guido Carli sono:
Partecipare alla realizzazione un book trailer sull’ultimo libro del famoso scrittore Roberto Costantini, che alla LUISS è direttore responsabile dell’Orientamento e di LUISS ENLABS. Il percorso di stesura, prevede tre fasi per un totale di quaranta ore: la lettura delle copie del libro, la formazione su storytelling e produzione video, lo sviluppo dello storytelling con relative riprese e montaggio. Per coloro che frequentano il terzo anno di Scuola Superiore, sarà possibile ottenere una certificazione di sessanta ore di alternanza, se parteciperanno almeno ad uno dei tre giorni del Festival dei Giovani. Un’altra iniziativa, in collaborazione con la LUISS Business School, consiste nell’introdurre i liceali e i loro docenti nell’Economia del mare, non solo per la durata di queste tre giornate, ma anche per i mesi seguenti, al fine di occuparsi della progettazione, formazione e realizzazione di percorsi scuola-lavoro per l’anno scolastico 2016-2017. L’obiettivo primario è la speranza di insegnare loro a guardare il mare da un altro punto di vista, scoprendo così che sulla costa non ci sono solo le spiagge ma un territorio retrostante spesso particolarmente vitale e simbiotico. Inoltre, è stato indetto un concorso nazionale rivolto agli alunni della Scuola Secondaria Superiore. Esso è rivolto sempre allo stesso target e il suo scopo è quello di fare aprire gli occhi alla gioventù, spingendola a riflettere e a capire cosa le impedisce di realizzare i propri sogni. Si partecipa con un elaborato sul tema “Chi sono i ladri di futuro? Individua i principali responsabili del furto del tuo futuro e fai una proposta per riprendertelo.” I vincitori, studenti e loro scuole, saranno premiati al termine della cerimonia finale che si terrà al Festival dei Giovani Italiani – Noi siamo il futuro.