Gianni Infantino presidente della FIFA: mai nella storia un reggino così in alto

Il reggino Gianni Infantino è il nuovo presidente della FIFA, un risultato storico anche per Reggio Calabria, adesso avrà il compito di risollevare le sorti della Federazione

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

E’ Gianni Infantino il nuovo presidente della FIFA. L’ex segretario generale dell’Uefa ha ottenuto 115 voti, 11 in più della maggioranza assoluta del congresso al secondo ballottaggio mentre il rivale Salman Al Kalifa, si è fermato a 88. Solo quattro preferenze per il principe Alì di Giordania, zero per Jerome Champagne mentre il quinto candidato Tokyo Sexwale, si era ritirato prima della prima votazione.

Infantino è di origini calabresi, approda nel 2000 alla Uefa, diventando nel 2004 direttore della divisione affari legali e licenze per club e vice segretario generale nel 2007, nell’ottobre 2009 la nomina a segretario generale. Per conto dell’Uefa ha anche gestito i rapporti con entità politiche come la commissione europea e il consiglio europeo collaborando con il presidente dell’Uefa, Michel Platini.

Si tratta di un risultato storico per Reggio Calabria, mai nella storia un reggino è arrivato così in alto nel mondo, adesso avrà il compito risollevare le sorti di una Federazione che negli ultimi tempi è stata colpita da numerosi scandali.