Emergenza sanità in Calabria, sono finiti i ricettari (di nuovo). E stavolta in tutta la Regione

Nuova emergenza sanità in Calabria: medici senza ricettari in tutta la Regione

ricettariDue mesi dopo l’emergenza di dicembre, i medici della Calabria sono rimasti nuovamente senza ricettari. Stavolta in tutta la Regione (a dicembre era successo soltanto in alcuni distretti dell’ASP di Reggio Calabria). Ormai è da una settimana abbondante, quasi 10 giorni, che sussiste questo nuovo problema che sta provocando disagi a tutti i medici e a molti pazienti costretti a pagare i farmaci senza ricette. La nuova fornitura dovrebbe arrivare domani con un camion dal poligrafico, quindi probabilmnte la distribuzione dovrebbe iniziare dopodomani, anche se è probabile che soltanto lunedì 29 si possa iniziare a tornare alla normalità.

Il problema, però, è a monte: la Calabria è l’unica Regione italiana che non ha ancora adottato la ricetta dematerializzata, con oltre un anno di ritardo rispetto alle direttive nazionali (nelle altre Regioni è operativa da fine 2014). Finchè la gestione regionale della sanità – ancora commissariata – non riuscirà a risolvere questo problema, l’emergenza ricettari si ripeterà senza una soluzione definitiva ma soltanto con tamponi che serviranno esclusivamente a mettere una toppa alle carenze del momento.