Catania, 40enne strangolata a Misterbianco: fermato il compagno, era violento e geloso

Omicidio ieri a Misterbianco (Catania): fermato, dopo essere stato interrogato dai carabinieri per tutta la notte, il compagno della donna strangolata

arresti-manetteUna donna 40enne è stata trovata senza vita ieri sera nella sua casa di Misterbianco, in provincia di Catania. Il corpo di Luana Finocchiaro, madre di tre figli, è stato ritrovato nella stanza da letto della sua abitazione dalla madre, che, preoccupata per non avere avuto notizie della figlia da ore, è entrata in casa con un mazzo di chiavi di riserva.

Data l’assenza di forzatura dell’ingresso, ciò ha fatto supporre agli investigatori che la vittima potesse conoscere il suo assassino, per tale motivo è stato fermato, dopo essere stato interrogato dai carabinieri per tutta la notte, il compagno della donna, che aveva frequenti dissidi con l’uomo di 37 anni con cui conviveva e con il quale aveva avuto il suo terzo bambino che oggi ha 4 anni. La vittima è stata strangolata. Contrasti sarebbero esplosi per motivi di gelosia e per la gestione del bambino. I parenti della giovane hanno raccontato che la vittima aveva più volte denunciato l’uomo perché la picchiava.