Casini a Reggio Calabria: “L’Europa deve capire che il Mediterraneo è una priorità”

LaPresse

LaPresse

L’Europa deve capire che il Mediterraneo e’ una priorita‘”. Lo ha detto a Reggio Calabria il presidente della commissione Affari esteri al Senato, Pier Ferdinando Casini, nel corso dell’iniziativa ‘La stagione delle riforme’, promossa dal gruppo studentesco ‘Leonardo’ di concerto con Anci Giovani presso l’Università Mediterranea della città dello Stretto. Secondo Casini, “e’ qui che si concentrano problemi importanti; e’ qui che si incrociano e hanno la loro culla tre grandi religioni monoteiste; qui lo scontro tra sciiti e sunniti, Palestina e Israele; qui sono nate le primavere arabe. Per anni – ha proseguito Casini - l’Europa ha ritenuto, invece, che il Mediterraneo non fosse un problema, ed oggi invece l’Europa e’ messa in discussione proprio dalle questioni piu’ pressanti nel Mediterraneo“.

Giulio Regeni era un ragazzo splendido, un bravo ricercatore sul movimento sindacale egiziano. Sia chiaro che per noi non ci sono limiti invalicabili, vogliamo la verità che non può essere sacrificata sull’altare degli equilibri internazionali. Al Sisi è un amico e l’Egitto è un Paese importante, ma l’esigenza di verità non può avere deroghe” ha aggiunto Casini. “Lì qualcuno ha valutato male il ruolo di questo ragazzo”.