Cardi (FI): “il popolo calabrese “ringrazia” il Governo per il disagio a Crotone”

aeroporto crotone sant'anna“Non è chiaro cosa sia il rilancio del meridione per il Governo nel momento in cui si assiste ogni giorno a manovre che paralizzano il Sud Italia. Il problema dei trasporti è stato più volte affrontato, mettendo in risalto le carenze strutturali del nostro territorio, con una risposta controproducente sopratutto per la Calabria. A farne le spese, oggi, il crotonese che vedrà da qui a breve scomparire una delle più importanti compagnie low cost dal proprio aeroporto”, afferma il senatore Caridi. “L’aumento illogico delle tasse municipali, palesato dalla compagnia stessa -prosegue- non rappresenta senza dubbio l’elemento del rilancio del mezzogiorno; mediaticamente le campagne del Presidente Renzi hanno cavalcato il processo comunicativo legato al Sud attraverso investimenti in ambito turistico senza azioni concrete, con un beneficio effettivo. Alla luce di tale situazione verosimile – aggiunge- sarebbe fondamentale un intervento da parte del Governatore Oliverio, con l’obiettivo di affrontare le problematiche inerenti il territorio e soprattutto evitare la creazione di altre. Al primo accenno di miglioramento purtroppo assistiamo a brusche ricadute da parte di chi governa, con il povero cittadino a farne le spese. Chiaramente i problemi legati alla viabilità crotonese rappresentano un’ulteriore difficoltà per il turismo che dovrebbe costituire l’elemento principale sul quale gettare le fondamenta per guardare al domani con occhi migliori; si consideri, inoltre, la perdita di molti posti di lavoro in un periodo economicamente difficile”, conclude.