Calcio, Tavecchio a Catanzaro: “impensabili 11 stranieri, bisogna cambiare”

LaPresse/Piero Cruciatti

LaPresse/Piero Cruciatti

Questo Paese non può più pensare di avere squadre con undici stranieri in campo, qualcosa si deve fare”. A dirlo è il presidente della Figc Carlo Tavecchio. “Non penso che il sistema calcio – prosegue - potrà reggere ancora per molto questi investimenti”. “Il nostro campionato è uno dei migliori d’Europa. A differenza di altri Paesi che hanno una o due squadre che primeggiano, c’é un novero di squadre importanti”. Lo ha detto il presidente della Federcalcio Carlo Tavecchio, presente a Catanzaro all’inaugurazione del centro Federale.