Basket, la Vis Reggio inarrestabile. Val Gallico ko e primato in cassaforte

Vis ReggioAl termine di una gara non bella, ma di rara intensità agonistica, la Vis Reggio Calabria espugna il PalaLumaka, centra la diciannovesima vittoria consecutiva e conclude in testa la regular season di C silver con due giornate di anticipo.  Anche ieri, come nella gara di andata, il Val Gallico si è dimostrato avversario all’altezza, con gli ex Tramontana, Barrile e Viglianisi grandi protagonisti, ma i bianco/amaranto, trascinati da un Warwick formato super lusso (21 punti per la guardia inglese di Crewe, mvp del match), hanno fatto valere la legge del più forte, conducendo le danze per quasi tutto l’incontro, salvo che nelle battute iniziali e in avvio di secondo tempo. L’inizio è un Warwick show: il miglior realizzatore del campionato mette a referto 10 punti in 10 minuti, dispensa assist ai compagni e fa commettere tre falli a Tramontana, costringendolo in panca per tutto il primo tempo. Due tiri liberi di Fazio sulla sirena portano la Vis a doppiare i locali (9-18). Nel secondo periodo il Val Gallico mette sul parquet maggior furore agonistico, Viglianisi e Barrile recuperano tanti palloni, schizzano in contropiede come schegge impazzite e il quintetto di coach Gebbia si riporta a -2 (25-27) e con lo stesso minimo scarto va all’intervallo lungo (33-35).  Ad inizio ripresa un indomito Tramontana piazza due canestri consecutivi e sigla il sorpasso (37-35). Il pubblico di casa (sold out al PalaLumaka) si infiamma, ma la Vis non si scompone e dimostra in questo frangente di essere squadra con gli attributi. Tre bombe (due di Warwick e una di Stracuzzi), alcuni formidabili recuperi difensivi di Lobasso (ottima la prova della guardia foggiana anche in attacco) e la lucida regia di Fazio consentono agli uomini del duo D’Arrigo/Farina di riallungare. Il terzo quarto si chiude con la Vis a +9 (44-53). Nell’ultimo periodo il Val Gallico produce il massimo sforzo e si porta a -5 (52-57), ma capitan Stracuzzi sale in cattedra e con un 5-0 in un amen (un appoggio al tabellone in acrobazia e un gioco da tre punti) ridà la doppia cifra di vantaggio alla Vis (52-62) e chiude definitivamente la porta in faccia alle velleità di remuntada dei padroni di casa.

Questo il tabellino della gara:

Val Gallico – Vis Reggio Calabria 59-67

(9-18, 33-35, 44-53)

Val Gallico: Viglianisi 13, Barrile 15, Tramontana 13, Suraci 7, L. Laganà, Neri, Romeo 2, Vazzana, M.Laganà 9, Messineo N.E., Bellantone N.E., Egwoh N.E. Allenatore: Gebbia.

Vis Reggio Calabria: Stracuzzi 11, Fazio 8, Lobasso 8, Warwick 21, Spencer 14, Costantino 3, Savo Sardaro 2, Cedro N.E., Bonaccorso N.E., Gerardis N.E. Allenatori: D’Arrigo e Farina.

Arbitri: Micino di Cosenza e Gazzaneo di Castrovillari.

Risultati XX giornata: Val Gallico-Vis 59-67, Botteghelle-Crotone 83-71, Nuova Jolly-Siderno 51-60, Rende-Lamezia 67-79, Pollino-Villa 76-65 (ha riposato Catanzaro).

Classifica: Vis 38, Val Gallico 32, Botteghelle 26, Lamezia* 20, Rende 16,  Nuova Jolly 14, Catanzaro 12, Villa 12, Siderno* 10, Crotone** 9, Pollino 8.

*Siderno e Lamezia una partita da recuperare.

**Crotone 1 punto di penalizzazione

Prossimo turno (20/21 febbraio): Crotone-Pollino, Catanzaro-Nuova Jolly, Villa-Rende, Siderno-Botteghelle, Lamezia-Val Gallico (riposa Vis).