Barcellona, orrore nella notte: atto incendiario al Palatenda, tragedia sfiorata. Bruciata l’auto di Roberta Macrì

incendio archi 29 dicembre 2015 (12)“Nella notte appena trascorsa l’autovettura di Roberta Macrì ed il Palatenda con al suo interno 500 giovani e giovanissimi allestito in zona San Giovanni per festeggiare il carnevale, sono stati oggetto di un atto incendiario che fortunatamente non ha causato feriti. L’auto è invece andata distrutta, mentre la natura ignifuga del palatenda ha evitato una vera e propria strage annerendo esternamente solo una piccola parte della struttura stessa”. Lo afferma in una nota il Sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto Dr. Roberto Materia.

“Venuto a conoscenza dell’accaduto all’alba di oggi, ho già convocato per le ore 12.00 una Giunta straordinaria per seguire il caso da vicino. Ci auspichiamo che tutto ciò sia opera di un isolato balordo e certi che a breve la pubblica sicurezza farà piena luce sull’accaduto, voglio manifestare la più ampia solidarietà dell’intera città agli organizzatori della serata danzante, ai 500 giovani e soprattutto a Roberta Macrì, giovane, amica e concittadina che anche in qualità di Esperto dell’Amministrazione si batte per i diritti dei diversamente abili. Conosciuta anche per il suo splendido sorriso, la invito questa sera alle ore 20.00 nella nostra Piazza San Sebastiano per manifestarle pubblicamente la vicinanza di tutti i cittadini di Barcellona Pozzo di Gotto che saranno presenti in massa per dire no, insieme, a questi vigliacchi episodi di violenza che non possono essere tollerati”.