Attentato contro una società di autobus in Calabria, due arresti

incendio busDue dipendenti della società “Fratelli Romano Autolinee”, Antonio Trecozzi, di 35 anni, e Mattia Megna, 23 enne, sono stati arrestati dalla polizia di Crotone perchè ritenuti responsabili di aver fatto esplodere, il 17 febbraio scorso, una bomba contro la saracinesca di un immobile della società. Dalle indagini della squadra mobile è emerso che il movente del gesto è riconducibile a dissidi di Trecozzi con la dirigenza della società Romano. Per giungere all’individuazione dei responsabili del danneggiamento gli inquirenti hanno svolto un’attenta analisi dei filmati delle numerose videocamere di sorveglianza presenti nella zona dove è avvenuto l’attentato.