Arrestato un pericoloso latitante nel reggino [NOME e DETTAGLI]

Le ricerche dei militari sono state incessanti, fino alla mattinata di ieri, quando i Carabinieri lo hanno individuato e tratto in arresto a Palmi, senza che il malvivente opponesse resistenza

RADEV Todor Nedyalkov Cl. '92 logoNella mattinata del 16, i Carabinieri della Compagnia Carabinieri di Palmi hanno tratto in arresto Radev Todor, di nazionalità bulgara di anni 24, di fatto domiciliato a Seminara (RC), bracciante agricolo, già noto alle Forze dell’Ordine, resosi irreperibile dal giugno del 2015, allorquando veniva attinto da un’ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi, poiché ritenuto responsabile dei reati di stalking, violenza sessuale su minore e sequestro di persona, commessi in Seminara nell’aprile del 2015. In particolare, il Radev, non accettando la fine di una relazione sentimentale con una connazionale minorenne, anch’essa dimorante nel piccolo Comune ai piedi dell’Aspromonte, la molestava con continui pedinamenti, appostamenti sotto la sua abitazione e innumerevoli telefonate, fino a quando, una sera dell’aprile del 2015, si introduceva furtivamente all’interno di una abitazione dove la ex fidanzata accudiva una anziana signora e, dopo averla rinchiusa in una stanza, la picchiava e ne abusava sessualmente. Le ricerche dei militari sono state incessanti, fino alla mattinata di ieri, quando i Carabinieri lo hanno individuato e tratto in arresto a Palmi, senza che il malvivente opponesse resistenza. Al termine delle formalità di rito, Radev Todor veniva ristretto presso la propria abitazione in regime di detenzione domiciliare.